L’uomo è stato ucciso con un colpo di fucile alla testa. Indagano i Carabinieri della compagnia di Acireale

Il corpo di Domenico Citelli, pensionato di 71 anni originario di Catania ma residente a Pedara è stato ritrovato la notte scorsa all’interno di un tombino avvolto in un sacco e legato con delle corde, nei pressi della sua abitazione al confine con il territorio di Nicolosi. L’uomo, secondo le prime informazioni trapelate, sarebbe stato ucciso con un colpo di fucile alla testa. Nel luogo del ritrovamento si sono subito portati i carabinieri della compagnia di Acireale, il reparto scientifico dei Carabinieri che si trova all’interno della villa della vittima per effettuare tutti i rilievi del caso e per raccogliere ogni indizio utile alle indagini. La Procura etnea ha subito aperto un fascicolo per omicidio. Sembrerebbe che l’uomo, dal carattere molto riservato, vivesse da solo.
Per l’omicidio sono stati fermati due sedicenni: si tratta del ‘figliastro’ della vittima e di un suo amico. Il reato contestato è di omicidio aggravato premeditato in concorso e occultamento di cadavere. Il delitto sarebbe dovuto ai forti contrasti tra la vittima ed il giovane, che viveva con lui e che è il figlio della moglie dell’uomo, che da molto tempo era andata via di casa.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #carabinieri #domenico citelli #in evidenza #omicidio #pedara