Condannato a sei anni e otto mesi anche l’avvocato licodiese, ex vicesindaco della cittadina, Salvatore Mineo

Cinquanta condanne e due assoluzioni. È la sentenza col rito abbreviato emessa dal Gup di Catania Rosa Alba Recupido del processo nato dall’inchiesta “Vicerè” contro la cosca Laudani. Tra i condannati per concorso esterno due avvocati: l’ex vicesindaco del Comune di Santa Maria di Licodia Salvatore Mineo, condannato a 6 anni e 8 mesi; e Giuseppe Arcidiacono, condannato a 7 anni e 4 mesi per. Nel provvedimento manca il patriarca Seabastiano Laudani, il boss incontrastato dei “Mussu di ficurunia”, morto lo scorso anno, ma ci sono i suoi giovani “eredi”, incastrati dalle indagini dei Carabinieri, dall’inchiesta dei Pm Antonella Barrera, Lina Trovato e Santo Distefano, e dalla rivelazioni del pentito di rango Giuseppe Laudani, il nipote che ha spezzato il cuore del nonno capomafia.

LE CONDANNE

Paolo Aloisio, quattro anni di reclusione
Filippo Anastasi, dieci anni e otto mesi
Giuseppe Arcidiacono, sette anni e quattro mesi
Carmelo Bonaccorso, undici anni e sei mesi
Alberto Caruso, tredici anni
Andrea Catti, dodici anni
Orazio Cucchiara, sette anni e quattro mesi
Giuseppe D’Agata, sette anni e quattro mesi
Vito Danzuso, otto anni
Salvatore Di Mauro, nove anni
Antonino Di Mauro, otto anni
Giuseppe Fichera, dieci anni
Antonino Finocchiaro, otto anni e otto mesi
Sebastiano Flori, otto anni
Antonino Fosco, otto anni e otto mesi
Santo Giuseppe Gerbino, undici anni
Giovanni Giuffrida, dieci anni e sei mesi
Sebastiano Granata, tredici anni
Giuseppe Grasso, dieci mesi di isolamento diurno sulla pena dell’ergastolo
Franco Guglielmino, dieci anni e quattro mesi
Concetto Laudani, dieci anni
Giuseppe Laudani, detto Pippo il grande, dieci anni
Santo Orazio Laudani, quattordici anni
Sebastiano Laudani, cl. 1969, quattordici anni
Orazio Leonardi, dieci anni
Daniele Mangiagli, sette anni e quattro mesi
Orazio Militello, otto anni
Salvatore Mineo, sei anni e otto mesi
Giovanni Muscolino, otto anni
Alfio Nucifora, dieci anni
Antonio Luca Jose Pappalardo, dieci anni
Valerio Parasiliti Rantone, otto anni e otto mesi
Giuseppe Parenti, tre anni
Leonardo Parisi, otto anni e otto mesi
Carmelo Pavone, dodici anni
Francesco Antonio Pistone, dodici anni e otto mesi
Antonio Carmelo Alessandro Privitera, tre anni
Alessandro Giuseppe Raimondo, tre anni
Antonino Rapisarda, nove anni e quattro mesi
Alfio Romeo, dieci anni
Omar Scaravilli, dieci anni
Orazio Sciuto, otto anni e otto mesi
Maria Scuderi, otto anni e otto mesi
Orazio Salvatore Scuto, quattordici anni
Salvatore Sorbello, otto anni e otto mesi
Maurizio Tomaselli, sedici anni
Sebastiano Torrisi, tre anni
Antonio  Francesco Ventura, otto anni e due mesi
Daniele Claudio Magrì, otto anni e otto mesi

Hashtags #Catania #clan #cosca #in evidenza #laudani #mafia #mafiosa #operazione #Salvatore Mineo #vicerè