Vertice con tutti i soggetti coinvolti. Ci sarà anche l’impresa Di Bella interessata a una nuova società

È stato convocato dal Prefetto di Catania, Silvana Riccio, un vertice in Prefettura per discutere del futuro dei lavoratori dell’ex call center paternese Qè. L’incontro è stato fissato per giovedì 30 marzo alle 12. Oggetto dei lavori la verifica delle condizioni per la ripresa dell’attività produttiva del call center. Sono stati convocati: i sindacati; il sindaco di Paternò, Mauro Mangano; le committenti INPS, TRANSCOM, ENEL, WIND e SKY; la Regione Siciliana; e l’imprenditore Franz Di Bella, interessato ad una nuova realtà societaria che valorizzi la professionalità acquisita dagli operatori dell’ex call center.

Hashtags #call center #in evidenza #Paternò #prefettura #qè