Un generatore di corrente, una smerigliatrice angolare ed altra attrezzatura vanno all’associazione. Erano stati sequestrati in un tentativo di furto

L’8 ottobre 2015 a Ragalna, Villaggio San Francesco, i Carabinieri della locale Stazione avevano arrestato in flagranza di reato un 42 enne di Paternò per il furto di un grande pannello pubblicitario in ferro, di circa una tonnellata, di proprietà del Comune di Ragalna.
A seguito della sentenza di condanna, il Tribunale di Catania ha disposto la confisca di quanto sequestrato dai militari, cioè un generatore di corrente quattro tempi, una smerigliatrice angolare ed altra attrezzatura.

 

I Carabinieri hanno chiesto al Tribunale di poter donare quanto sequestrato alla “Misericordia” di Ragalna e al Gruppo Donatori di Sangue “Fratres”, che opera nel territorio comunale.
Il giudice Maria Paola Cosentino, accogliendo l’istanza, ha autorizzato ieri l’assegnazione del materiale all’associazione. E ieri mattina, dinanzi la caserma dei Carabinieri, il Comandante della Stazione, Maresciallo Giovanni Fagone, ha consegnato i beni confiscati al Presidente della Confraternita della Misericordia di Ragalna, il carabiniere in congedo Leone Nastasi.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #carabinieri #confisca #consegna beni #fratres #furto #in evidenza #Misericordia #Ragalna