Ferragosto bagnato per alcuni abitanti della strada principale, che hanno dovuto far fronte autonomamente all’emergenza

Case allagate, questo pomeriggio, a Santa Maria di Licodia in via Vittorio Emanuele all’altezza del civico 419. Complice la forte pioggia caduta in pochi minuti, la parte alta di via Vittorio Emanuele – come spesso avviene ormai da anni – si è trasformata in un vero e proprio fiume in piena di acqua e detriti che hanno mandato in tilt il sistema di gronda presente in quella zona, dove la strada forma una vera e propria conca. Sulla strada principale, in pochi minuti, il livello dell’acqua piovana è velocemente salito, al punto tale da far allagare i piani terra delle abitazioni ed un garage. Vane, così riferiscono gli abitanti della zona, le telefonate ai Vigili del Fuoco, probabilmente già impegnati in altri interventi.

Sono stati gli stessi abitanti, dunque, ad essersi armati di buona volontà, smontando le caditoie ormai otturate e facendo così defluire l’acqua nel canale di scolo che conduce verso le campagne. Una volta calato il livello dell’acqua, è toccato ai proprietari buttare fuori dalle abitazioni l’acqua piovana e fare la conta degli eventuali danni. Un problema, quello dell’acqua piovana in diverse strade cittadine, che necessita sicuramente una  maggiore attenzione ed una soluzione immediata, così da evitare disservizi ai cittadini che, anche in presenza di una leggera pioggia, sono costretti a rimanere in auto non riuscendo ad accedere alle proprie abitazioni per i fiumi in piena che si generano. Altre immagini di strade allagate, che vengono postate sui social, ritraggono il fiume che si è formato nella zona all’incrocio tra via Giuseppe Mazzini con via Felice Magrì, dove l’acqua ha raggiunto le portiere delle auto ed ha allagato alcuni ingressi di abitazioni e diversi garage.

Hashtags #allagamento #in evidenza #maltempo #Santa Maria di Licodia #via Vittorio Emanuele