I lavori artistici saranno visionabili da tutti, durante la festa conclusiva del progetto “Estate ragazzi 2018: nessuno escluso”

“Conoscere Paolo Borsellino” e la sua scorta. È questo il tema dell’estemporanea di lavori artistici che sarà realizzata la mattina del 19 luglio prossimo all’interno della palestra comunale di Santa Maria di Licodia, come fase conclusiva del progetto “Estate ragazzi 2018: nessuno escluso” che ha visto la partecipazione di oltre 100 bambini tra i 6 e i 12 anni. L’occasione è la ricorrenza della strage di via D’Amelio a Palermo, dove 26 anni fa persero la vita il Magistrato Paolo Borsellino e i cinque agenti di scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.

Il Progetto estivo, è stato organizzato dall’Asd Olimpia Libertas in sinergia con l’assessorato ai servizi sociali e alle politiche giovanili del Comune licodiese. La Libertas licodiese, ormai da diversi anni, sta tentanto di far rinascere lo sport attraverso anche le diverse attività aggregative promosse all’interno degli impianti sportivi comunali, affidati in gestione all’associazione sportiva. Tutti i lavori artistici realizzati dai ragazzi, saranno esposti durante la festa conclusiva del progetto che si terrà all’interno della struttura sportiva di via Bartali, nel pomeriggio del 20 luglio. In quell’occasione, dopo uno spettacolo conclusivo, saranno premiati i lavori più significativi, secondo una suddivisione d’età dei partecipanti.

Hashtags #estemporanea d'arte #in evidenza #olimpia libertas #paolo borsellino #Santa Maria di Licodia