Tra due mesi, l’area potrebbe già essere fruibile dai cittadini licodiesi

Hanno preso il via ieri i lavori di adeguamento del terreno di quasi 1000 metri quadrati in via Caduti di via Fani – poco distante da via Aldo Moro – a Santa Maria di Licodia, per la realizzazione dell’area di sgambamento per cani.  La realizzazione dell’area, è oggi possibile grazie ai fondi derivanti dal bilancio partecipativo dell’anno 2019 e ad un progetto presentato dall’associazione animalista licodiese “Porgi l’altra zampa” di 8 mila euro, valutato positivamente dalla commissione comunale che ha esaminato i vari progetti proposti. Fondi, che dovrebbero essere integrati da ulteriori somme derivanti dal bilancio comunale in fase di redazione. L’iniziativa proposta dall’associazione, era stata presentata nei dettagli nel mese di febbraio all’interno della sala consiliare del comune e l’inaugurazione sarebbe dovuta avvenire nel mese di aprile. L’emergenza Coronavirus, ha però rimandato sia l’avvio dei lavori sia il taglio del nastro che dovrebbe avvenire tra circa 2 mesi.

Nel giro di pochissime settimane, sarà fruibile quest’area dove poter trascorrere in sicurezza il proprio tempo libero con i propri cani, senza imbattersi in branchi di randagi che spesse volte hanno creato non poca paura tra le vie cittadine. Dopo la fase di bonifica che si sta svolgendo in queste prime giornate di lavoro da parte degli operai della ditta licodiese incaricata alla realizzazione dell’area, sul terreno sarà posizionata l’illuminazione, dei cestini per i rifiuti e per le deiezioni e delle panchine. All’interno dell’area potranno accedere sia cani di piccola che di grossa taglia secondo un regolamento di fruizione a cui bisognerà attenersi.

«Massima soddisfazione per l’inizio dei lavori» ha detto ad Yvii24 l’assessore ai lavori pubblici Gabriele Gurgone. «L’area di sgambamento è un obiettivo importante per l’amministrazione, uno spazio riservato ai nostri amici a 4 zampe che dimostra la sensibilità dell’intera comunità. Da qui a breve partiranno altri cantieri che segneranno importanti cambiamenti per Santa Maria di Licodia. Ringrazio l’assessore Spalletta che da consigliere ha seguito l’iter e l’associazione “Porgi l’altra zampa” che ha presentato il progetto nell’ambito del bilancio partecipato».

Promotrice e “madrina” dell’iniziativa, che ha seguito passo passo l’iter per la realizzazione dell’area, il consigliere e neo assessore Mariella Spalletta. «I lavori dell’area sono finalmente iniziati. Manca poco e la comunità licodiese potrà vantarsi di un opera che pochi paesi dell’ hinterland hanno» ha detto il neo assessore. «Tutto questo è stato possibile grazie alla partecipazione al bilancio partecipativo dell’ associazione “Porgi l’altra zampa” che ha permesso lo stanziamento del 2% della spesa corrente. In tempi brevi, dunque, i cittadini licodiesi e non, potranno trascorrere in sicurezza e liberamente il proprio tempo libero insieme ai propri amici a quattro zampe. Concludo ribadendo ciò che ho sempre sostenuto, cioè che la collaborazione tra amministrazione e cittadino aiuta a realizzare grandi cose per la comunità. Ho in mente molte idee, spero in tempi brevi di presentarli alla comunità»

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #area di sgambamento #Gabriele Gurgone #mariella spalletta #porgi l'altra zampa #Ultime notizie