Saranno oltre 100 le telecamere che verranno installate sul territorio comunale

È partita ieri e proseguirà in questi giorni, l’installazione sul territorio comunale di Santa Maria di Licodia delle telecamere di videosorveglianza il cui acquisto è stato reso possibile grazie ad un finanziamento di 130 mila euro del Ministero dell’Interno con un cofinanziamento del 10% da parte del comune. Saranno circa 30 i punti di osservazione individuati con più di 100 telecamere che sorveglieranno il territorio comunale. Tra queste anche delle particolari videocamere che saranno installate nei punti d’accesso e d’uscita del paese che saranno in grado di leggere le targhe degli automobilisti. All’interno della villa Belvedere, saranno invece 12 i punti di osservazione che controlleranno il parco comunale.

“Avviso ai naviganti la pacchia è finita!!” commenta entusiasta su Facebook l’assessore ai lavori pubblici Gabriele Gurgone, il quale raggiunto dalla nostra testata spiega ancora: «un altro obiettivo raggiunto. Grande soddisfazione perché la sicurezza è una priorità per la nostra amministrazione. Vogliamo tutelare i nostri cittadini e garantire più sicurezza, tutelare il nostro territorio troppo spesso teatro di abbandono indiscriminato di rifiuti ma allo stesso tempo salvaguardare il nostro patrimonio storico-architettonico. Andiamo avanti con determinazione per completare il programma presentato ai nostri elettori nel 2017».

In questa fase iniziale le registrazioni delle telecamere confluiranno all’interno di appositi server di registrazione. Successivamente, le principali postazioni, potrebbero essere collegate live con gli uffici della Polizia Municipale e con la stazione dei Carabinieri. Le registrazioni saranno comunque gestite dalle forze dell’ordine che potranno disporne anche per il contrasto di eventuali reati commessi sul territorio.

 

Hashtags #garbriele gurgone #installazione videosorveglianza #Santa Maria di Licodia #telecamere #Ultime notizie #videosorveglianza