In un tubo di etnernit deteneva illegalmente 1 carabina, 1 fucile e nonché 24 cartucce

I Carabinieri della Stazione di Santa Maria di Licodia e dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sicilia hanno arrestato nella flagranza il 55enne licodiese Luigi Anile del posto, pluripregiudicato per reati contro la persona e in materia di armi, poiché ritenuto responsabile di detenzione di armi clandestine, nonché di detenzione illegale di armi comuni da sparo e munizionamento.

Durante un servizio di perlustrazione eseguito nelle aree rurali del comune etneo, volto alla ricerca di armi, i militari, perquisendo la proprietà del reo con annesso ovile, ubicata in Contrada Cicero, hanno rinvenuto all’interno di un tubo in eternit interrato le seguenti armi: 1 carabina calibro 22, con la matricola abrasa, 1 fucile tipo moschetto senza matricola, nonché 24 cartucce cal.16.

Le armi, in buono stato d’uso, sono state sequestrate e nei prossimi giorni saranno inviate agli esperti del R.I.S. di Messina che le sottoporranno ad esami tecnico-balistici che potrebbero stabilirne, oltre alla provenienza,  l’eventuale utilizzo in pregressi episodi criminosi.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #arresto #in evidenza #pregiudicato