L’assessore Ottavio Salamone: «Evito polemiche sterili ma oggi lo devo dire: è una vergogna!»

C’è tanta rabbia, amarezza e un pizzico di delusione verso i propri concittadini nella parole che sono state pubblicate questa mattina sulla pagina Facebook dall’assessore all’urbanistica Ottavio Salamone a corredo di alcune foto che immortalano quello che rimane del chiusino posto all’interno della fontanella della villa comunale Belvedere di Santa Maria di Licodia. «Come potete vedere dalle foto – si legge – è stato sottratto un rubinetto da questa fontanella, acquistato pochissimi giorni fa. Era stato acquistato, questo tipo in particolare, proprio per evitare lo spreco, visto che molti non sono neanche capaci a girare una semplice manovella lasciando che l’acqua si sprecasse inutilmente».

A rincarare la dose, sempre nel post, è lo stesso assessore quando si rivolge alla cittadinanza. «Mi rivolgo soprattutto a coloro che hanno compiuto questa bravata, che sono sicuro sono i primi a puntare il dito sull’amministrazione se qualcosa non va bene. Questo non l’accetto più! Chi mi conosce sa che io evito di fare polemiche sterili soprattutto nei social ma oggi lo devo dire: è una vergogna!». Un atto che sicuramente rimarrà impunito, nell’indifferenza di quanti hanno certamente visto quanto successo ma che non segnaleranno mai il colpevole. Chissà, magari l’istallazione ormai prossima delle telecamere di videosorveglianza sul territorio comunale, potrà mitigare l’incuria e l’inciviltà dilagante portata avanti da pochi soggetti a discapito di un bene comune ormai inesistente.

 

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #chiusino fontanella #ottavio salamone #Santa Maria di Licodia #Ultime notizie #vandalismo belvedere