In fiamme alcuni sacchetti di spazzatura legati ad un filo e pendenti dai balconi. A spegnerle sono stati i residenti

Incendio di immondizia intorno alle 23 della scorsa notte in via Marconi a Santa Maria di Licodia, sicuramente per mano di alcuni balordi che hanno “goliardicamente” dato fuoco a diversi sacchetti di indifferenziata appesi ad un filo. Un odore acre di plastica bruciata, tipico della spazzatura che prende fuoco, ha subito allarmato un abitante della zona che si è precipitato ad avvisare il proprietario dell’abitazione prossima all’incendio. A spegnere le fiamme sono stati gli stessi abitanti di via Marconi che hanno scongiurato così il loro propagarsi ad altre strutture infiammabili come porte, tubi di gronda e fili elettrici.

 

Un residente, che ha messo a disposizione di Yvii24 le foto dell’incendio, segnala che «durante la notte si sentono spesso delle scorribande di ragazzi passare da questa via al quale seguono degli atti di inciviltà. Non poco tempo fa, sono stati rotti dei sacchetti contenenti delle bottiglie di vetro che cadendo a terra hanno lasciato sull’asfalto dei cocci pericolosi per i passanti».
L’evento della scorsa notte, anche se potrebbe rappresentare la punta dell’iceberg di una criminalità di bassa lega, se non proprio di vandalismo fine a se stesso, deve comunque far pensare ad un’inciviltà sempre più dilagante a Santa Maria di Licodia, forse celata dietro un forte disagio sociale che rende parte degli abitanti licodiesi indifferenti a problematiche locali come quelle ambientali.

Hashtags #immondizia #in evidenza #incendio #inciviltà #rifiuti #Santa Maria di Licodia #spazzatura