Da oggi al via la presentazione delle domande. Saranno ridistribuiti circa 77 mila euro provenienti dalla Protezione Civile Nazionale

È stato pubblicato nella serata di ieri sul sito del comune di Santa Maria di Licodia, l’avviso pubblico in materia di misure urgenzi di solidarietà alimentari per fronteggiare il periodo di difficoltà anche economico derivante dall’emergenza sanitaria da Coronavirus. I cittadini licodiesi, potranno già da oggi 3 aprile 2020 inviare l’istanza di inserimento in elenco, al fine di poter ricevere un contributo economico sotto forma di voucher, spendibile in diverse attività commerciali del territorio comunale che hanno espresso la loro disponibilità ed inseriti nell’apposito elenco Comunale pubblicato sul sito del Comune e all’Albo Pretorio online.

Possono richiedere i Buoni Spesa in oggetto i nuclei familiari residenti nel Comune di Santa Maria di Licodia al 31 gennaio 2020 che versano in stato di indigenza assoluta e che percepiscono somme inferiori a 400 euro mensili. Anche per i titolari di Partita IVA danneggiati dalla riduzione dell’attività lavorativa per l’emergenza Covid – 19  è previsto un assegno una tantum di  100 euro per il proprio nucleo familiare purché non siano presenti altre fonti di reddito.

La domanda di assegnazione del Buono Spesa dovrà essere presentata direttamente al Comune di Santa Maria di Licodia, come dicevamo, a partire da oggi 03 aprile 2020 e fino ad esaurimento delle somme, attraverso il modulo di richiesta scaricabile direttamente sul sito del Comune di Santa Maria di Licodia o attraverso i seguenti link ( in formato modificabile DOC oppure in formato PDF). Il modulo di autocertificazione, una volta compilato in ogni sua parte, andrà inviato via mail al seguente all’indirizzo Pec protocollo@pec.comune.santamariadilicodia.ct.it o all’indirizzo di mail normale assistente sociale@comune.santamariadilicodia.ct.it
I Buoni Spesa verranno riconosciuti con procedura “a sportello”, quindi in ordine cronologico di arrivo, fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Per informazioni sarò possibile rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali di P.zza Umberto – Santa Maria di Licodia – al numero 0957980091.

“Il nostro intento è quello di facilitate i cittadini licodiesiha spiegato l’assessore alle politiche sociali Mirella Rizzo con dei piccoli buoni, da 5 euro, spendibili per piccole e grandi necessità. L’assegno totale varierà tra i 100 e 250 euro in base alla composizione del nucleo familiare. In questa prima tranche saranno ridistribuite alla cittadinanza le somme derivanti dai contributi derivanti dalla Protezione Civile Nazionale che ha assegnato al nostro comune circa 77 mila euro. Abbiamo deciso di seguire la linea dell’autocertificazione da inviare tramite mail per evitare complicazioni burocratiche e assembramenti presso gli uffici comunali. Ho chiesto personalmente anche l’aiuto ai Caf e Patronati del territorio per la compilazione delle istanza ringraziandoli personalmente insieme al Sindaco e all’amministrazione per la collaborazione nel supporto che forniranno a chi non è in possesso di mail o a chi non riesce a compilarla da solo. Raccomandiamo ai licodiesi di agire secondo coscienza, invitando chi ha già un’entrata mensile dignitosa e sufficiente, di non intasare il sistema di recezione delle istanze. Un gesto simile sarebbe anche eticamente grave e inutile sul piano amministrativo, perché scatteranno subito i controlli”.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #buono spesa #corona virus #Santa Maria di Licodia #Ultime notizie