Mirella Rizzo: «Si auspica che non abbiano più a ripetersi atti simili, che turbano il senso civico e le relazioni concordi tra cittadini e istituzioni»

Durante la seduta del consiglio comunale di oggi, all’interno della quale si è trattata la surroga del consigliere dimissionario Gabriele Gurgone con il neo consigliere Pippo Scandurra ed il rinnovo dell’unione dei comuni “Nocellara dell’Etna” con la riapprovazione dello statuto, il vicesindaco Mirella Rizzo si è espressa a nome dell’amministrazione licodiese riguardo all’aggressione subita da un uomo della Polizia Municipale mentre si trovava in servizio.

«Esprimo a nome del sindaco, mio personale, dell’Amministrazione, del consiglio comunale e del suo presidente», ha detto Mirella Rizzo, «la solidarietà all’ispettore Giuseppe Moschetto per l’increscioso fatto che, suo malgrado, l’ha visto protagonista nel pieno svolgimento del suo ruolo. L’ Amministrazione si fa parte diligente per tutte le iniziative atte a garantire il buon nome dell’Ente, a potenziare la sicurezza della propria polizia locale, dei funzionari nell’espletamento delle proprie funzioni. Si auspica che non abbiano più a ripetersi atti simili, che turbano il senso civico e le relazioni concordi tra cittadini e istituzioni, di cui quest’amministrazione si fa garante»

Hashtags #aggressione #amministrazione mastroianni #condanna gesto #polizia municipale #Santa Maria di Licodia #Ultime notizie