Le fiamme potrebbero avere matrice dolosa. Indagano i Carabinieri di Licodia 

Duplice intervento dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Paternò per il rogo di una Lancia Y Elefantino di colore verde in sosta su via Floresta a Santa Maria di Licodia. Un primo intervento degli uomini del corpo nazionale è stato richiesto intorno alle 23:50 di ieri sera, per domare un principio di incendio che si stava sviluppando all’interno dell’abitacolo del veicolo a  partire probabilmente  dal sedile anteriore lato passeggero. Fiamme che si sono poi propagate anche nel cruscotto in plastica del veicolo.

Ad allertare il Numero Unico di Emergenza 112, facendo così scattare l’intervento dei Vigili del Fuoco, un uomo della Polizia Municipale licodiese che abita nelle vicinanze del rogo e che si è accorto del fumo nero che fuoriusciva dall’interno del veicolo.  In questa prima fase, la pista più accreditata, sembrava essere quella del mozzicone di sigaretta inavvertitamente caduto sulla sedia, anche se quella dell’azione esterna per mano di qualche malintenzionato non era stata esclusa del tutto.

Una nuova chiamata di intervento, sempre sulla stessa via e per la medesima autovettura, è giunta alla centrale operativa dei Vigili del Fuoco intorno all’1:20 di questa notte. Le fiamme, questa volta, hanno divorato l’intera autovettura e i Vigili del Fuoco giunti sul posto avrebbe trovato anche gli sportelli dell’autovettura aperti. Situazione che potrebbe rendere più accreditata la matrice dolosa del rogo. Sulla vicenda, per chiarire l’esatta dinamica dei fatti, stanno indagando i Carabinieri della locale stazione, che in mattinata hanno sentito la proprietaria dei veicolo.

 

Hashtags #auto #incendio #Santa Maria di Licodia #Ultime notizie #via floresta #Vigili del Fuoco