Tanti i lavoretti realizzati dagli alunni per celebrare l’importanza dell’albero, nell’ambito del progetto volto alla sensibilizzazione sul tema della salvaguardia ambientale

Come ormai da tradizione il 21 novembre di ogni anno, Legambiente celebra la “Festa dell’Albero”, dedicandola quest’anno alla riflessione sul consumo selvaggio del suolo. Un appuntamento che tocca tutta Italia e che nel nostro territorio coinvolge varie realtà scolastiche tra cui quella dell’Istituto comprensivo “Don Bosco” di Santa Maria di Licodia, dove questa mattina ha preso il via la prima delle due giornate di festa.
Dopo l’introduzione della vice dirigente Mirella Rizzo, gli alunni delle quarte classi della scuola primaria e delle terze classi della scuola secondaria di primo grado coinvolti nel progetto/concorso “Albero amico mio” hanno presentato i loro lavori – disegni, cartelloni, poesie e video – dedicati all’albero e alla sua importanza nel ciclo della vita degli esseri viventi sulla Terra.

A differenza delle passate edizioni in cui era prevista la competizione per l’assegnazione del premio all’elaborato più bello, quest’anno tutte le classi coinvolte hanno ricevuto indistintamente una targa ricordo ed un attestato di partecipazione, consegnati dal sindaco di Santa Maria di Licodia Totò Mastroianni e dal presidente del consiglio comunale Gabriele Gurgone. Un’iniziativa, quella della Festa dell’albero, che mira a sensibilizzare bambini e ragazzi – i cittadini del futuro – sul tema della salvaguardia ambientale, al fine di prevenire i dissesti idrogeologici, proteggere la biodiversità e tentare di rendere il pianeta un posto più vivibile.

«La festa dell’albero – ha sottolineato durante il suo intervento il dirigente scolastico Luciano Maria Sambataroè importante non solo per la didattica, ma perché dobbiamo tenere presente che gli alberi rappresentano la vita. Si stima che il 99,07% della vita sulla Terra sia composto da vegetali. Dunque meno dell’1% è composto da animali, uomini compresi. Ecco perché è necessario il massimo rispetto per la natura, non dobbiamo dimenticarlo e per questo la Festa dell’albero ogni anno ce lo ricorda».

«I ragazzi – ha dichiarato a Yvii24 l’insegnante Maria Sanfilippo, referente del progetto ambientale insieme alla collega Antonella Privitera – hanno realizzato dei bellissimi lavoretti da cui emerge una grande sensibilità sul tema, aventi per protagonista l’albero, minacciato oggi sempre più dall’avanzare del cemento. Quest’anno sono stati coinvolti anche i bambini più piccoli dell’asilo, che come si vede nel video che è stato realizzato hanno compiuto un bellissimo e simbolico girotondo intorno all’albero, come a volerlo abbracciare».
La seconda parte della Festa dell’albero si svolgerà domattina e vedrà la partecipazione dei piccoli della scuola dell’infanzia, plessi di via Isonzo e via Solferino, che per la prima volta sono stati inclusi nel progetto.

 

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #festa dell'albero 2016 #in evidenza #progetto ambientale #Santa Maria di Licodia #scuola