Il capogruppo di minoranza Capace ha chiesto attenzione per la problematica tumori. Mastroianni: «Per l’Asp, Licodia nella media nazionale» 

Si è tenuto ieri all’interno della sala consiliare del comune di Santa Maria di Licodia, il civico consesso che ha trattato l’elezione commissione elettorale comunale, la nomina della Commissione per la formazione degli elenchi dei Giudici Popolari e l’approvazione del Regolamento Comunale per la definizione agevolata delle controversie tributarie come previsto dalla legge 50/2017.
Il capogruppo della minoranza Angelo Capace, all’avvio dei lavori, ha chiesto all’amministrazione di poter mettere in atto qualsiasi azione valida, che possa essere bipartisan, al fine di poter affrontare ed alleviare il fenomeno dilagante dei tumori nel piccolo centro etneo, che sempre più miete vittime tra i concittadini. Il primo cittadino, presente in aula, ricorda che «nella passata legislatura sono state fatte azioni di monitoraggio sulle antenne di telefonia presenti nel territorio, con uno studio dell’Università, protratto per 30 giorni, che ha restituito con un report negativo rispetto ai parametri elettromagnetici previsti della legge. Inoltre è stata inviata una richiesta a tutti i medici di base, ma solo due su sette hanno risposto».

Scopo della richiesta avanzata dal sindaco nello scorso mese di Aprile, è quello di effettuare una verifica ed un monitoraggio sull’incidenza delle malattie tumorali attualmente diagnosticate nel territorio licodiese (rileggi l’articolo). A detta del primo cittadino, anche l’Asp avrebbe affermato che l’incidenza tumorale sul paese di Santa Maria di Licodia rientra perfettamente nella media nazionale. Disponibilità da parte dello stesso Mastroianni nel portare avanti ogni azione che possa mitigare il fenomeno.
Conclusa questa digressione da quello che era l’ordine del giorno previsto da convocazione, il civico consesso è passata all’elezione della Commissione elettorale comunale scegliendo come componenti effettivi i Consiglieri Ottavio Salamone e Gabriele Gurgone della maggioranza e Simona Pinzone per la minoranza. Ad essere eletti come supplenti i consiglieri Pina Massara e Mariella Spalletta per la maggioranza e Caterina Piemonte per la minoranza.

La nomina della commissione per la formazione degli elenchi dei Giudici Popolari, ha visto invece eleggere – su proposta del capogruppo di maggioranza Pippo Nicolosi – un consigliere di maggioranza ed uno di minoranza che andranno ad affiancare il sindaco o suo delegato nella valutazione delle domande di aggiornamento delle liste dei giudici popolari per la corte d’Assise e Assise d’Appello. Lo scrutinio segreto ha deliberato che a ricoprire il ruolo in commissione saranno Giovanni Gorgone e lo stesso Pippo Nicolosi.
Infine, l’approvazione del regolamento Comunale per la definizione agevolata delle controversie tributarie ha rappresentato più che altro una semplice presa d’atto da parte dei consiglieri, vedendo la validazione all’unanimità dei consiglieri presenti.

La dotazione di tale strumento operativo, spiega il dirigente Nello Barbagallo, «dà la possibilità ai comuni di ridurre il contenzioso in atto ed incamerare soldi. All’utente, invece, permette di avere degli sgravi sulle sanzioni». Tutte le istanze, per essere ammesse, dovranno essere presentate entro il 30 settembre e potranno riguardare atti antecedenti il 24 aprile con un importo dai 2 mila euro in poi. Il cittadino che vorrà sanare la posizione morosa, dovrà versare il 40% del totale di cui è moroso all’atto della presentazione dell’istanza e la rimanente parte in ulteriore 3 rate.

Hashtags #commissione elettorale #commissione giudici popolari #Consiglio Comunale #in evidenza #regolamento definizione controversie #Santa Maria di Licodia