Ai genitori non convince il piano di evacuazione della scuola

Si è tenuto ieri mattina, presso l’aula magna dell’istituto Comprensivo “Don Bosco”, un incontro tra alcuni genitori, la preside Patrizia Argentino e il primo cittadino Salvatore Mastroianni all’interno del quale una rappresentanza di mamme e papà degli alunni del plesso Sant’Angela Merici hanno evidenziato alcune criticità legate a possibili problematiche nell’evacuazione dei piani alti dell’istituto.  Secondo i genitori, nel plesso di via Madonna del Carmelo sarebbe assente un’idonea area di attesa e i bambini nel caso di fuga sarebbero costretti a stazionare in strada con i palazzi che attorniano la zona.  Il tavolo dei genitori, con a capo il referente Pippo Furnari, ha chiesto che vengano verificate le funzionalità del piano di emergenza e che le aule dell’ultimo piano vengano spostate al piano terra della stessa struttura o presso la sede centrale del comprensivo.

Massima disponibilità da  parte del primo cittadino licodiese che medierà con le Orsoline e da parte del dirigente scolastico che attuerà ogni procedura necessaria a verificare che il piano di evacuazione funzioni correttamente. I tecnici in questi giorni hanno verificato tutte le strutture scolastiche, senza riscontrare problemi di staticità. Al momento, si sta comunque facendo di tutto per scongiurare i doppi turni.  Un messaggio emerso dal comitato di genitori, è quello rivolto a tutti i cittadini, affinchè non creino allarmismo e che facciano vivere serenamente la giornata scolastica ai propri figli. “Tutti i bambini devono andare a scuola, e noi genitori abbiamo il compito di tranquillizzare i nostri figli” ha detto Pippo Furnari. Nel frattempo, l’amministrazione comunale attende delle risposte da Palermo sui finanziamenti a favore dell’edilizia scolastica.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #in evidenza #patrizia argentino #Salvatore Mastroianni #sant'angela merici #Santa Maria di Licodia #sicurezza