Tra gli altri punti discussi anche il regolamento di accesso all’asilo nido, il Dup e il programma triennale delle opere pubbliche

Si è riunito ieri mattina all’interno della sala consiliare di Santa Maria di Licodia, il civico consesso per la trattazione dei 4 punti previsti all’ordine del giorno. Per quanto concerne l’asilo nido comunale che è in fase di realizzazione in via Aldo Moro, si iniziano a produrre i primi atti propedeutici che porteranno alla pubblicazione del bando di gara per l’assegnazione della gestione. È stato approvato ieri, con l’appoggio anche dell’opposizione, il regolamento di accesso alla struttura. L’unico emendamento presentato è stato quello della variazione di inizio delle attività all’interno della struttura, anticipato dalle 8:30 – come previsto nella bozza da approvare – alle 7:30. Il bando di affidamento che è in fase di lavorazione, dovrebbe dunque prevedere l’accesso al nido dalle 7:30 alle 14:30 per chi vorrà usufruire dei servizi solamente per mezza giornata mentre dalle 7:30 alle 16:30 per l’orario pieno.

I consiglieri comunali, con l’astensione dell’opposizione, hanno poi approvato il Dup (Documento unico di programmazione) – atto propedeutico all’approvazione del bilancio che ne detta le linee guida – e il programma triennale delle opere pubbliche con alcuni emendamenti tecnici. Il consiglio comunale ha poi votato favorevolmente, all’unanimità, per l’adesione alla “Campagna internazionale per la messa a bando delle armi nucleari”. L’iniziativa mira a sostenere il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari del 7 luglio 2017 sottoscritto da 122 Paesi. Durante la seduta il Consiglio ha condannato il gesto perpetrato ai danni della chiesa Madonna del Carmelo mostrando solidarietà al sacerdote Don Santino Salamone e il consigliere Gabriele Gurgone ha fatto espressamente richiesta di una nuova attenzione verso il fenomeno della microcriminalità.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Consiglio Comunale #in evidenza #Santa Maria di Licodia