Giulia Caruso, imprenditrice immobiliare: «Soprattutto come mamma ho deciso di intervenire nel parco giochi della Villa comunale Belvedere per regalare ai bimbi un’area adeguata e sicura»

Continuano le azioni da parte di cittadini, a favore dell’aria giochi del Belvedere di Santa Maria di Licodia. Dopo l’azione portata avanti da un gruppo di militari americani nel mese di aprile dello scorso anno consistente nella realizzazione di nuovi giochi e nel recupero di quelli già esistenti, nella giornata di oggi è stata l’imprenditrice nel settore immobiliare Giulia Caruso insieme all’assessore Gabriele Gurgone e il sindaco Salvatore Mastroianni ad ufficializzare una nuova azione di messa in sicurezza e di ripristino dell’area dedicata ai piccoli licodiesi. Nello specifico, l’intervento mirerà al recupero della pavimentazione antitrauma ormai logora.

L’imprenditrice Giulia Caruso ha vissuto a Santa Maria di Licodia negli anni passati e conosce il paese e le problematiche presenti. «Come imprenditrice ma soprattutto mamma ho deciso di intervenire nel parco giochi della Villa comunale Belvedere per regalare ai bimbi un’area adeguata e sicura. Ho deciso di investire qui perché ho la massima fiducia nell’amministrazione ed in particolar modo nel sindaco e nell’assessore Gurgone. Sicuramente faremo altre iniziative del genere».

Soddisfazione per l’iniziativa anche dal primo cittadino di Santa Maria di Licodia Salvatore Mastroianni. «Devo ringraziare l’imprenditrice Caruso che spontaneamente ha voluto interessarsi del parco con il rifacimento del manto. Per la villa comunale è stato presentato anche un progetto ambizioso di circa 650 mila euro per poterla ristrutturare e farla tornare ai fasti di un tempo. L’idea dell’amministrazione è dare in gestione il verde pubblico ma esternalizzandolo all’esterno. Questo progetto è stato presentato a dicembre 2019 e c’è un ritardo nell’iter per via del Coronavirus. Speriamo di avere una risposta entro ottobre dall’assessore Marco Falcone per la competenza del proprio assessorato»

«Mi ritengo molto soddisfatto per questa iniziativa e ringrazio Giulia Caruso e il gruppo che rappresenta» ha detto l’assessore Gabriele Gurgone. «Un valido esempio di cittadinanza attiva, quello a cui assistiamo oggi con una donna che associa alle sue qualità di imprenditrice, anche quelle di mamma e che ha voluto destinare i propri sforzi e il proprio intervento sul nostro parco giochi. In tempi in cui sui social non si fa altro che parlare, credo che è un valido esempio di come alle parole possano seguire i fatti. Non posso che ringraziarla per questo intervento con risorse personali che permetterà ai nostri bambini di avere un’area adeguata e sicura»

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #area giochi #belvedere #manutenzione #Ultime notizie