Il Sindaco Totò Mastroianni: «Il lavoro svolto in questi anni ha portato a questi risultati, che sono sicuramente interessanti per il paese»

Potremmo definirlo un vero e proprio 6 al superenalotto, quello centrato dall’amministrazione Mastroianni in termini di realizzazione di opere pubbliche. Ammontano infatti a poco più di 5 milioni e mezzo di euro i finanziamenti che interesseranno la realizzazione ed il miglioramento di alcune infrastrutture a Santa Maria di Licodia, inserite all’interno del Masterplane del Mezzogiorno per la Regione Siciliana, comunemente detto “Patto per la Sicilia”, firmato lo scorso 10 settembre dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi e dal Presidente della Regione Rosario Crocetta, nello straordinario scenario della Valle dei Templi di Agrigento, dove era presente anche il primo cittadino licodiese Salvatore Mastroianni.

 

Oltre un migliaio, per l’esattezza 1249, le opere finanziate per un valore di poco meno di 5 miliardi e 750 milioni di Euro. Per Licodia l’obiettivo è quello di aprire i cantieri entro il 2017. Nello specifico, le opere pubbliche licodiesi riguarderanno sia il miglioramento della rete stradale, sia la realizzazione ed il ripristino della rete fognaria urbana.
Nuovo look per la trafficatissima via Aldo Moro, via di fuga di protezione civile, che attraverso una manutenzione straordinaria, sarà riasfaltata, verranno ripristinati i marciapiedi, verrà creata una rotonda all’incrocio con la strada di mezzo e verranno realizzati dei passaggi pedonali\dossi sopraelevati per un totale di 610 mila euro.

La rete fognaria urbana est – a monte della via Aldo Moro – e quella ovest – via Vittorio Emanuele parte alta – subirà un implemento attraverso la realizzazione di diversi tratti mancanti e la realizzazione di un collettore per la zona ovest, per un totale di 1milione e 740 mila euro.
Rimanendo in tema di fognatura, anche il depuratore comunale verrà riqualificato attraverso il potenziamento e l’adeguamento alle normative vigenti, così da evitare problematiche dovute all’annoso problema dell’inquinamento delle zone limitrofe all’impianto, per un totale di 3 milioni e 200 mila euro di investimento.

Oltre il Patto per la Sicilia – informa il Sindaco Salvatore Mastroianni – è già stato presentato un progetto al Ministero Territorio e Ambiente per quanto riguarda il Centro di Raccolta Comunale per i rifiuti, di 820 mila euro.
«Il lavoro svolto in questi anni – spiega il Sindaco licodiese – ha portato a questi risultati che sono sicuramente interessanti per il paese, come il completamento della rete fognante e il riadeguamento di un depuratore costruito nel 1978 che riprenderà un funzionamento serio, dove le acque verranno realmente depurate e non ci saranno più problemi di inquinamento nella zona sottostante; questo renderà il nostro territorio più vivibile sotto tutti i punti di vista. La via Aldo Moro sarà il fiore all’occhiello di questi finanziamenti, la renderà più sicura assicurando una viabilità differente per tutta la zona nord est della nostra comunità»

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #depuratore #in evidenza #opere pubbliche #patto per la sicilia #renzi #Salvatore Mastroianni #Santa Maria di Licodia #via aldo moro