Il cartello che ha fatto indignare molti, è stato notato sulla strada Cavaliere Bosco

Un cartello di cattivo gusto e dai contorni vagamente sessisti è stato notato da una ragazza di Santa Maria di Licodia, sulla strada Cavaliere Bosco nei pressi della fontanella posta vicino all’incrocio con la Sp160 che conduce a Ragalna. Dalla foto postata dalla ragazza sulla pagina Facebook “Sei di Santa Maria di Licodia se…”, che ha voluto denunciare quanto visto, si legge, scritto con una bomboletta rossa “lascia tua moglie no spazz” (spazzatura. ndr). Al di sotto di questa scritta rossa, è possibile ancora leggere la precedente scritta ormai sbiadita dal tempo che recava scritto “vietato buttare spazzatura”.

Cosa mi tocca leggere mentre prendo l’acqua alla fontana. Forse a qualcuno fa ridere… a me ha provocato sgomento. Invito il/i signore/i che ha/hanno lasciato questo messaggio a rimuoverlo perché è umiliante, frustrante, rabbrividente. A qualche mese dalla giornata nazionale contro la violenza sulle donne.

Elena Celia

Un accostamento donne-spazzatura che sin dalla pubblicazione del post sul social ha spaccato il popolo del web con vari commenti. In tanti hanno mostrato indignazione per la foto, altri invece hanno ritenuto che l’accostamento con la violenza sulle donne sia esagerato. “Per me è più che di cattivo gusto” commenta l’autrice della foto in un post “in quanto la violenza non è solo fisica, per me è una scritta molto offensiva”. Una scritta che sembrerebbe essere li da circa un mesetto ma che fino ad oggi non ha suscitato né l’attenzione né l’indignazione di nessuno, forse per distrazione o forse perché intesa come una goliardia di qualche buontempone . Un intervento del comune, per la rimozione del cartello, potrebbe essere la giusta soluzione alla vicenda. 

Hashtags #cartello #Santa Maria di Licodia #spazzatura #strada cavaliere bosco #Ultime notizie