Alessandra Viero, Fabio Marchese Ragona e il licodiese Salvatore Distefano i premiati di quest’anno

Anche quest’anno, Santa Maria di Licodia, sarà patria di arte, cultura e spettacolo grazie all’attesissimo appuntamento con il premio “Torre d’argento” ideato e promosso dal direttore artistico Giancarlo Santanocito. L’evento, giunto ormai alla sua ventinovesima edizione, si terrà sabato 1 settembre a partire dalle ore 20:00, all’interno della magnifica cornice del chiostro dei Benedettini, sotto la torre arabo-normana simbolo del paese e da cui lo stesso riconoscimento prende il nome. La conduzione della serata, anche per l’edizione 2018, è stata affidata alla giornalista Mary Sottile. Durante la manifestazione saranno premiati personaggi del calibro di Alessandra Viero e Fabio Marchese Ragona e il giornalista-scrittore licodiese Salvatore Distefano.

Alessandra Viero è oggi conduttrice insieme a Gianluigi Nuzzi, della rubrica di approfondimento giornalistico “Quarto grado”, in onda su Rete 4. All’interno del programma, vengono trattati alcuni dei gialli irrisolti della cronaca più recente, attraverso l’analisi di documenti inediti, interviste ed approfondimenti. Alessandra Viero, giornalista professionista, ha iniziato la sua carriera in alcune redazioni locali del Veneto per poi transitare sulle reti Mediaset all’interno di importanti testate come quelle del TGcom24, di Tg4 e di Studio Aperto.

Fabio Marchese Ragona, vaticanista di Mediaset, è conduttore dal 2014 della rubrica “Stanze vaticane” che va in onda sulla rete all news TGcom24. Seppur di nascita milanese, è cresciuto nella sicilianissima Canicattì iniziando a collaborare con alcune testate locali. La sua vocazione per il mondo del Vaticano è stata chiara sin dalla sua tesi di laurea dal titolo “La comunicazione della Guardia svizzera pontificia in occasione dei 500 anni del corpo”. Tra le sue esperienze lavorative, ha seguito i funerali di Giovanni Paolo II e l’elezione di Papa Benedetto XVI come corrispondente della Rai. È sua l’intervista esclusiva al comandante della Guardia svizzera pontificia Daniel Rudolf Anrig e la prima intervista a monsignor Krzysztof Charamsa, alcuni giorni dopo il coming-out del prelato gay dipendente del Vaticano.

Durante la serata, lo stesso Fabio Marchese Ragona presenterà il proprio libro “Tutti gli uomini di Francesco. I nuovi cardinali si raccontano”. All’interno del libro sono raccontati i tanti retroscena della nomina dei nuovi porporati voluti da papa Francesco e il contesto in cui gli stessi operano. “Cardinali svegliati in piena notte, altri avvisati da parenti e amici con un sms. Qualcuno addirittura informato mentre si trovava in aeroporto, nella savana o al pranzo con gli amici. È l’effetto sorpresa di Francesco, che ha sconvolto le vite di questi uomini di Chiesa provenienti dai quattro angoli della terra e diventati all’improvviso collaboratori del vescovo di Roma” si legge nell’introduzione del libro, a firma dell’autore.

Ad essere omaggiato con il premio “Torre d’argento” sarà quest’anno anche il giornalista licodiese Salvatore Distefano, vecchia firma de “La Sicilia” come corrispondente di Santa Maria di Licodia, collaboratore del quotidiano “Il Giornale di Sicilia” e dei periodici “La Gazzetta dell’Etna” e “La Provincia di Catania”. Un premio licodiese per un licodiese, che per circa un ventennio ha impresso sulla carta stampata le cronache, le vicende, la storia e la cultura del piccolo centro etneo. Negli ultimi anni, Salvatore Distefano ha dedicato il suo tempo da pensionato alla pubblicazione di due libri che erano nel cassetto da diverso tempo. Nel 2012 a vedere la luce è la sua sua opera prima “I vecchi e i padri”, una raccolta di poesie dello stesso autore scritte nel corso di un trentennio della propria vita. Poi, nel 2016, la pubblicazione di “Antologia di poeti licodiesi”, opera che raccoglie al suo interno più di 300 liriche scritte da ben 25 poeti licodiesi. Quest’ultimo libro è nato con l’intento di lasciare traccia nel tempo a venire, come reliquia ai posteri, delle opere di quei cittadini che a Santa Maria di Licodia hanno rappresentato un pezzo di cultura locale, che altrimenti andrebbe persa per sempre.

Collateralmente alla premiazione, l’organizzazione ha voluto inserire diversi momenti musicali e di moda. Sotto il coordinamento moda di Peppe Jari si terrà un defilè della stilista Nuccia Burgaretta. Durante i momenti musicali si esibiranno invece la coppia chitarristica del “Duo Blanco Sinacori”, il  soprano licodiese Carmen Salamone e Giuseppe Tomaselli che per l’occasione presenterà al pubblico alcuni brani del suo nuovo album.

 

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #alessandra viero #fabio marchese ragona #giancarlo santanocito #in evidenza #salvatore distefano #Santa Maria di Licodia #torre d'argento