Mirella Rizzo: «Molti di loro non erano mai entrati in biblioteca»

Una scena insolita, quella di oggi pomeriggio a Santa Maria di Licodia, con la biblioteca comunale piena di tanti bambini e piccoli studenti licodiesi. Ha preso il via oggi, infatti, il progetto di valorizzazione rivolto ai più piccoli, che ha come obbiettivo quello di far conoscere e scoprire la passione per la lettura, spesso assopita nelle nuove generazioni.

All’interno della biblioteca, che da qualche tempo sta ricominciando a rivivere dopo un lungo periodo di abbandono, nelle scorse settimane sono stati avviati una serie di eventi culturali come quello dei pomeriggi letterari rivolti agli adulti e la presentazione di alcuni libri. Anche in termini economici, l’amministrazione comunale ha voluto porre attenzione all’aspetto culturale, inserendo in bilancio delle cifre per rimpinguare il patrimonio culturale e per l’adeguamento della struttura ai diversamente abili.

L’evento di oggi, è stato organizzato in collaborazione con i giovani della squadriglia “delfini” del gruppo scout Licodia 1, che hanno proposto ai più piccoli una drammatizzazione di racconti a tema carnascialesco. Per la buona riuscita dell’evento, una fattiva collaborazione è stata prestata anche da genitori e insegnanti. I ragazzini hanno poi rielaborato quanto vissuto durante questo pomeriggio con tanti disegni.

«Per molti di loro era la prima volta che entravano in biblioteca», ha detto l’assessore Mirella Rizzo ad Yvii24. «Vogliamo far acquisire l’affezione alla lettura nei più piccoli. Non ho mai visto la biblioteca così piena di bimbi che hanno potuto conoscere il luogo dove si prendono i libri in maniera assolutamente gratis! Tutti si sono divertiti»

Hashtags #biblioteca #comune #mirella rizzo #Santa Maria di Licodia #Ultime notizie