Colpo fallito: merende salve. A soqquadro la stanza del referente del plesso

Nuovo raid ai danni dell’Istituto alberghiero “Rocco Chinnici” di Santa Maria di Licodia. Dopo i ripetuti assalti al plesso di via Regina Margherita, la banda – che non si esclude possa essere sempre la stessa – ha agito nel corso delle vacanze pasquali e, come accaduto più volte nelle ultime settimane, ha preso di mira le macchinette erogatrici di bevande e merende. Il tentativo di saccheggio, tuttavia, non è andato a buon fine e le attrezzature non sono state svuotate di denaro o alimenti. In seguito, i ladri si sono trasformati in teppisti e hanno vandalizzato la stanza del referente del plesso mettendola interamente a soqquadro, forse alla ricerca di denaro o di oggetti di un qualche valore. Del nuovo assalto al plesso scolastico del “Chinnici” sono stati informati i Carabinieri che stanno conducendo le indagini.

Dunque l’ennesimo episodio contro una scuola di Santa Maria di Licodia, dopo l’assalto contro la sede dell’alberghiero di via Regina Margherita (l’ex scuola elementare) e gli adiacenti uffici comunali, avvenuto l’8 marzo scorso, e – una decina di giorni dopo – ancora una volta ai danni del plesso di via Regina Margherita (in entrambi i casi prese di mira le macchinette delle bevande) e dell’Istituto comprensivo “Don Bosco”; in questo caso, l’attivazione dell’allarme ha messo in fuga i malintenzionati. Dunque una piccola spesa per il sistema di allarme e sorveglianza potrebbe essere il deterrente per evitare incursioni negli edifici che ospitano le scuole di ogni ordine e grado.

Hashtags #alberghiero #in evidenza #ladri #raid #rocco chinnici #Santa Maria di Licodia #teppisti #vandali #via dei mirti