L’area antistante il centro di raccolta di Contrada Fontana del Cherubino nuovamente invasa da rifiuti anche pericolosi

Sono del tardo pomeriggio di ieri le immagini fotografiche scattate da Yvii24 presso quello che un tempo doveva essere il centro ecologico per eccellenza del Comune di Santa Maria di Licodia, sito in Contrada Fontana del Cherubino. Non è la prima volta, infatti, che la nostra testata giornalistica si occupa di questa area di alto interesse culturale – ricordiamo che a pochi passi è presente la fontana del Cherubino e l’antico lavatoio – così martoriata da tanta inciviltà. Come chiamarla altrimenti, se non inciviltà? Un fenomeno, quello dell’abbandono selvaggio dei rifiuti, aggravato dall’assenza delle istituzioni preposte al controllo sul territorio, fatto quest’ultimo che certamente non esula i cittadini “sporcaccioni” dalle proprie responsabilità.

Le immagini, che si commentano da sole, mostrano innumerevoli televisori ridotti in mille pezzi, frigoriferi, materassi, sacchi neri con dentro chissà quale genere di rifiuti, condizionatori, lavatrici, mobili e chi più ne ha più ne metta. Una bomba ecologica ai margini del paese che non si è riusciti a disinnescare nemmeno con la preziosa opera di indagine ambientale sul territorio effettuata dai Carabinieri della stazione licodiese appena un mese fa, che avrebbe dovuto fungere da deterrente al deposito di ulteriori rifiuti.

Questi cumuli di rifiuti sembrerebbero essere stati lasciati lì come provocazione nei confronti diIMG_3498 un’istituzione comunale assente, che ha voluto piantare un cartello attraverso il quale avvisa che “l’area è videosorvegliata” – pur non avendo posto alcuna telecamera – e che assume tratti di “un’ enorme pupazzata” in pieno stile pirandelliano.  Situazione che ovviamente impedisce alle Forze dell’Ordine di identificare i colpevoli e quindi di perseguire “i trasgressori nei termini di legge con multe massime consentite in caso di rifiuti considerati speciali con denuncia penale alle autorità compenenti“.
Eppure, su questo territorio, c’è anche chi crede in un possibile rilancio economico attraverso la realizzazione di strutture ricettive, ma che purtroppo deve fare i conti quotidianamente con cumuli di immondizia disseminati ovunque.

Ci si chiede, dunque, che fine abbiano fatto quei buoni propositi iniziali che avrebbero permesso a tutti i cittadini licodiesi di poter usufruire di un servizio di conferimento dei rifiuti efficiente, attraverso un centro di raccolta, con la possibilità di poter ottenere uno sgravio sulle bollette della Tari.
Alcune indiscrezioni annuncerebbero l’imminente realizzazione di una nuova area di raccolta proprio di fronte a quella attuale. A questo punto la domanda nasce spontanea: sarà gestita alla stessa maniera di quella attuale? Ai posteri l’ardua sentenza.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #centro di raccolta #contrada fontana #in evidenza #rifiuti #Santa Maria di Licodia