Il primo cittadino rassicura i genitori e si toglie qualche sassolino dalla scarpa

Come avevamo anticipato nel nostro servizio di ieri, dopo la riunione di valutazione sulla staticità delle strutture dell’Istituto Comprensivo di Santa Maria di Licodia, alcune sale del plesso centrale dell’istituto comprensivo Don Bosco e della scuola dell’infanzia di via Solferino di Santa Maria di Licodia sono state interdette all’accesso, al fine di poter effettuare degli interventi strutturali che possano ristabilire la totale sicurezza della loro fruibilità. Da tale valutazione, non sono comunque state riscontrate problematiche di staticità che possano rendere poco sicura l’intera struttura scolastica.

Yvii24 ha raggiunto oggi il primo cittadino Salvatore Mastroianni per fare chiarezza sulla situazione attuale in termini di sicurezza degli edifici scolastici licodiesi.
«La situazione strutturale non è così brutta come qualcuno poteva pensare – dichiara il sindaco Mastroianni – anzi io ritengo che su questa cosa ci sia stata una piccola speculazione politica da parte di chi è prefissato oggi ad essere a capo di un organo della scuola che ritengo sia il consiglio d’istituto. C’è stato l’ingegnere Saccone che insieme al vicesindaco e al presidente del consiglio hanno verificato la struttura scolastica e a parte qualche problemino non hanno riscontrato particolari discrepanze dal punto di vista strutturale. Sono state momentaneamente inibite quelle stanze laddove ci sono quelle criticità e verranno affrontante in tempo relativamente breve avendo approvato il bilancio a livello amministrativo. La nostra è una delle scuole più sicure che ci sono in provincia; non lo dico io ma lo ha detto Saccone che è l’addetto alla sicurezza della nostra scuola».

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #in evidenza #Salvatore Mastroianni #Santa Maria di Licodia #scuola #sicurezza scuola