L’allarme, mette in fuga i malintenzionati che si sono introdotti all’Istituto Comprensivo

Nuovo raid ad opera di ignoti, quello perpetrato questa notte ai danni della struttura di via Regina Margherita a Santa Maria di Licodia, che oggi ospita alcune classi dell’alberghiero e gli uffici comunali della Ragioneria, dell’Economato, del Personale, dei Tributi e Sviluppo economico e del Commercio. Secondo le prime ricostruzioni, i ladri si sarebbero introdotti nella struttura raggiungendo il secondo piano, tramite le scale antincendio e, dopo aver forzato una porta, hanno razziato le merendine del distributore posto al secondo piano e i soldi contenuti all’interno della stessa macchinetta automatica. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del comando provinciale per gli accertamenti del caso. Ancora da quantificare il bottino, che comunque sembrerebbe essere magro.

Sempre in tema di effrazioni ai danni di strutture scolastiche, nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi, ignoti si sono introdotti all’interno dell’Istituto Comprensivo “Don Bosco”, tramite una finestra di una classe posta al piano terra nella zona antistante l’anfiteatro. Una volta all’interno della struttura scolastica, hanno individuato e spaccato la cassetta con all’interno le chiavi dei vari laboratori. Probabilmente, i malviventi erano interessati all’apertura della porta dei laboratori informaciti. L’allarme della scuola, scattato immediatamente, ha comunque messo in fuga i malintenzionati, i quali non sono riusciti nel loro intento. Da parte del Comprensivo, è stata comunque presentata una denuncia verso ignoti, per danneggiamento e scasso.

 

Hashtags #alberghiero #caffè #comune #Don Bosco #furto #in evidenza #istituto #macchinetta #rocco chinnici #Santa Maria di Licodia #via regina margherita