Nuovo gesto di inciviltà nel pomeriggio di ieri, sulla trafficatissima strada Cavaliere Bosco nei pressi della statale 284

Un carico disperso accidentalmente da qualche veicolo? Un abbandono volontario da parte di qualcuno addetto al volantinaggio, stufo di completare il proprio lavoro sotto la calura estiva? O semplicemente uno dei tanti gesti di inciviltà che spesso caratterizzano il nostro territorio? Rimane avvolta nel mistero a Santa Maria di Licodia, la comparsa nel tardo pomeriggio di ieri di centinaia di opuscoli e volantini di una nota compagnia telefonica, la Tim, abbandonati lungo il ciglio della strada Cavaliere Bosco, nei pressi dello svincolo della S.S. 284.
Un problema annoso che si ripropone spesso sul territorio licodiese – quello dell’abbandono selvaggio di rifiuti – che ancora una volta potrebbe lasciare impuniti gli eventuali trasgressori, forti dell’assenza di sistemi di videosorveglianza che potrebbero fungere quantomeno da deterrente, come già avviene in alcuni paesi limitrofi, anche se si può legittimamente obiettare che sarebbe impossibile piazzare videocamere su tutto il territorio.

Sarà certamente compito della Polizia Municipale, procedere adesso con le verifiche del caso, soprattutto in presenza di una “firma” così netta, al fine di risalire all’eventuale negozio, o agenzia incaricata alla distribuzione del materiale pubblicitario sul nostro territorio, resisi responsabile di questo scempio in barba alle minime norme di convivenza civile.
Ai cittadini, invece, non rimane altro che farsi carico dei costi di pulizia di questa microdiscarica – così come di tante altre – attraverso i costi inseriti annualmente nel grande calderone che tanto fa tremare le casse familiari chiamato Tari. La speranza di Santa Maria di Licodia adesso è un po’ riposta anche in Spiderman, testimonial della stessa campagna pubblicitaria, affinchè possa aiutare a risolvere questo intrigato caso, con l’auspicio che non rimanga anche lui – insieme ai licodiesi –  vittima “della pubblicità”, come in una celeberrima canzone degli 883.

Stamattina siamo ritornati sul luogo del misfatto ed il materiale era ancora sul posto, un po’ disperso dal vento e dalle auto in transito. Successivamente abbiamo sentito il sindaco Totò Mastroianni e il Comandante della Polizia municipale Capitano Dino Aricò.
«I Vigili urbani sono già al lavoro nel tentativo di individuare i colpevoli e punirli secondo la normativa vigente – dichiara a Yvii24 il primo cittadino –. A Santa Maria di Licodia abbiamo elevato fino a 900 euro di multa per sacchetti di immondizia abbandonati selvaggiamente».
Aggiunge Aricò: «La problematica ci è stata segnalata ieri e sono in possesso di alcuni volantini abbandonati. Al momento, dall’analisi degli stessi, non si evince alcun elemento che possa essere riconducibile a chi ha lasciato per strada questo materiale».

Hashtags #abbandonati #discarica #immondizia #in evidenza #opuscoli #rifiuti #Santa Maria di Licodia #spazzatura #strada cavaliere bosco #tim #volantini #volantini abbandonati