L’associazione: «La lentezza della macchina amministrativa ha permesso che le condizioni del complesso si aggravassero ancor più»

Prosegue, a Santa Maria di Licodia, il botta e riposta fra l’associazione “Rinascita Licodia” ed il vicesindaco Mirella Rizzo sulla gestione di Palazzo Ardizzone. Dopo un primo attacco del sodalizio (leggi l’articolo) e la replica di Rizzo (leggi), Rinascita Licodia, oggi, puntualizza su alcune affermazioni dell’assessore, in una nota che pubblichiamo integralmente di seguito.

È stata Rinascita Licodia ad interessarsi per prima a Palazzo Ardizzone e alla sua valorizzazione

Mentre negli altri paesi l’ente comunale coinvolge e valorizza le associazioni presenti sul territorio, fornendo ogni tipo di supporto al fine di collaborare per una crescita civile e culturale del territorio, qui questo non avviene o se avviene, con 2 anni di ritardo e sotto periodo elettorale. La replica della Rizzo alla nostra contestazione, la reputiamo pura e semplice bassezza. La invitiamo a parlare con carte alla mano e senza denigrare nessuno. Vorremmo ricordare che è stata Rinascita Licodia ad interessarsi per prima a Palazzo Ardizzone e alla sua valorizzazione attraverso una proposta di progetto di gestione già nel 2015 (prot. N° 1807 del 13-02-2015 – n.d.t.) come la Rizzo ben sa dato che da qui, con due anni di ritardo, si è arrivati alla sua proposta in giunta municipale di valorizzare il complesso.

Non siamo di certo noi che, per citare le stesse parole della Rizzo, “blocchiamo e paralizziamo ogni processo di sviluppo di questo paese”; da febbraio 2015 a marzo 2017 c’è un bel salto; la lentezza (o disinteresse) della macchina amministrativa ha permesso che le condizioni già disastrate del complesso si aggravassero ancor più.
Dalla sua fondazione nel 2009, Rinascita Licodia ha sempre partecipato con proposte e progetti allo sviluppo e alla crescita civile-culturale di Santa Maria di Licodia. A tal proposito, vorremmo ricordare la raccolta firme da Noi promossa che ha portato alla petizione popolare per mettere in sicurezza viale Strasburgo (panoramica) in data novembre 2015 anche se ad oggi i lavori non sono ancora iniziati.

Vorremmo inoltre ricordare che la campagna elettorale è terminata il 12 giugno e che, come detto dal Sindaco durante il discorso in occasione della festività del santo patrono Giuseppe, è ora di lavorare e collaborare insieme per amore della collettività, così come Rinascita Licodia da sempre fa. Vorremmo sottolineare il profondo rapporto di stima che ci lega nei confronti delle altre associazioni del paese, con cui si è sempre collaborato e che nulla di personale è rivolto alle due associazioni aggiudicatarie del bando. Invitiamo tutti a lasciare per se commenti e quant’altro fuori luogo, anche sui social, onde evitare di incappare in querele. Prima di additarci come “calunniatori”, ricordiamo a tutti che noi parliamo con fatti alla mano, o per meglio dire, con le carte. Sperando che questo “botta e risposta” sia giunto al termine, attendiamo la risposta ufficiale alla nostra contestazione da parte degli uffici competenti. Non demordiamo!

Rinascita Licodia

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #controreplica #francesco nicolosi #in evidenza #mirella rizzo #palazzo ardizzone #replica #Santa Maria di Licodia