Pasti caldi preparati dalle volontarie dell’associazione Cavalieri Ospitalieri Onlus e distribuiti oggi a famiglie e persone sole

Con oggi, martedì grasso, si concludono i festeggiamenti di Carnevale, la festa dedicata al divertimento e alle burle subito prima l’inizio del periodo di penitenza della Quaresima. Le volontarie del Centro d’accoglienza dell’associazione “Cavalieri Ospitalieri Onlus” di Santa Maria di Licodia hanno colto l’occasione della festa più divertente dell’anno per organizzare un pranzo da donare alle persone assistite, di nazionalità rumena e italiana. Numerose le madri di famiglia e le persone sole che oggi dalle 12:00 in poi si sono recate in via Verdi per ricevere il pranzo di Carnevale offerto dal Centro: un pranzo caldo “da asporto”, cioè da portare a casa per esser consumato con i propri cari.
Un menù all’insegna della tradizione quello preparato dalle volontarie, composto dai caratteristici maccheroni “che’ cincu puttusa” (con i cinque buchi) al ragù di maiale, un secondo di salsiccia e pane ed infine delle dolci frittelline di carnevale. Un pranzo solidale che allietando i palati tenta di offrire un po’ di sollievo ed un sorriso, in una giornata di festa come oggi, a chi si trova in un momento difficile.

Soddisfazione da parte delle volontarie per la sentita partecipazione, che dichiarano: «Ci riteniamo molto soddisfatte per la riuscita del pranzo. Cerchiamo di mettere a disposizione il nostro entusiasmo e la nostra sintonia come gruppo di volontarie per offrire un piccolo sostegno e donare un momento di spensieratezza. Ringraziamo infinitamente i tanti benefattori e commercianti licodiesi che spontaneamente e con grande generosità hanno donato le materie prime per la realizzazione del pranzo».

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #carnevale #centro d'accoglienza #in evidenza #pranzo solidale #Santa Maria di Licodia