La donna ha presentato denuncia presso i Carabinieri della locale stazione

Una donna sarebbe stata aggredita questa mattina da un cane randagio nei pressi della scuola Sant’Angela Merici di Santa Maria di Licodia, dopo che la stessa aveva accompagnato i propri figli a scuola. A segnalare quanto accaduto, prima tramite i social e poi attraverso una denuncia ai Carabinieri della locale stazione, è stata la stessa donna vittima dell’aggressione. Secondo quanto affermato dalla licodiese, il cane randagio avrebbe azzannato lo stivaletto senza però ferirla. A confermare la tesi dell’aggressività di alcuni cani presenti in paese,  anche un’altra licodiese che ha spiegato ad Yvii24 come in diverse occasioni sia stata inseguita da due cani, che le ringhiavano contro.

Il problema delle aggressioni da parte di randagi nel piccolo centro etneo richiede certamente un’attenzione particolare. Negli ultimi mesi sono diversi i casi di aggressione – o tentata aggressione – da parte di cani che si trovano liberi di vagare sul territorio. Poco più di un mese fa, ad essere stata vittima di un’aggressione, era stata una 13enne licodiese, che si era vista azzannare lo stivaletto da un randagio di grosse dimensioni. Prima ancora, un’altra donna era stata accerchiata da diversi cani mentre passeggiava con il proprio amico a 4 zampe.
Immagine di repertorio

Hashtags #aggressione #cani randagi #randagi #randagismo #Santa Maria di Licodia #Ultime notizie