Vuote le sedie della maggioranza e al “consigliere anziano” Angelo Capace non è rimasto altro da fare che aggiornare di 24 ore

Tutto rimandato ad oggi pomeriggio, alle ore 16, a Santa Maria di Licodia, per il Consiglio comunale chiamato a trattare la “patata bollente” del Bilancio di previsione 2016-2018 e l’approvazione del Documento Unico di Programmazione (guida strategica e operativa dell’ente locale e presupposto per l’approvazione del bilancio), dopo che ieri pomeriggio gli scranni della maggioranza del consiglio comunale sono rimasti deserti, compresa la poltrona del presidente Gabriele Gurgone che ne aveva convocato la seduta. Presidenza assunta dal consigliere più anziano Angelo Capace che rinviato la seduta di un’ora, con la speranza che il numero legale potesse essere raggiunto. Alle ore 17:00 il verdetto è stato obbligatorio: seduta rimandata di 24 ore.

Oltre al consigliere Capace, erano presenti i consiglieri di opposizione Rosario Contarino, Francesco Furnari, Francesco Anile e Nadia Nosotti, appartenenti al gruppo “La Scelta” , Melina Pappalardo del gruppo “Licodia Viva” e l’indipendentista Francesco Rapisarda.
Opposizione all’attacco di un consigliere di maggioranza che, stando a un video pubblicato sulla pagina de “La Scelta”, si vedrebbe uscire dal palazzo di città insieme al sindaco, anche se non lo si può riconosce perfettamente. L’ingresso in aula di un altro consigliere avrebbe fatto raggiungere il numero legale necessario per la trattazione dei punti all’ordine del giorno. Comunque, far slittare la seduta è una prassi abbastanza consolidata nelle aule consiliari dalla quale nessuno si può chiamare fuori.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #bilancio di previsione #Consiglio Comunale #in evidenza #Santa Maria di Licodia