A diffondere la notizia, lo stesso primo cittadino tramite il proprio profilo Facebook

“I dati della percentuale di raccolta differenziata del mese di marzo confermano la crescita registrata a febbraio con un ulteriore balzo al 64%”. Con queste parole ha esordito nel pomeriggio di ieri, tramite il proprio profilo Facebook, il sindaco di Santa Maria di Licodia Salvatore Mastroianni, per annunciare alla cittadinanza il parziale del 64% nella raccolta differenziata relativa al mese di marzo. Una crescita percentuale che si era già registrata nel mese di febbraio, quando i dati relativi ai conferimenti avevano fatto emergere il risultato positivo del 55%. “Voglio ringraziare tutti i cittadini che hanno raccolto l’appello dell’amministrazione – continua nel post il primo cittadino licodiese – e che stanno collaborando egregiamente. Siamo assolutamente soddisfatti ma puntiamo a superare la soglia del 70%; Santa Maria di Licodia è uno dei comuni più virtuosi in Sicilia nell’ambito della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti!!!!!!!”

Una risultato che potrebbe tramutarsi in un possibile abbattimento delle tariffe della Tari per gli anni futuri, ma che cela al suo interno ancora alcune criticità da risolvere sul territorio. “C’è chi raccoglie tutto insieme e lo va a buttare in campagna” scrive una cittadina a commento del post del sindaco, il quale replica “Per quello ci siamo già attivati con un rafforzamento del controllo del territorio; abbiamo già colto in flagrante parecchi sporcaccioni che sono stati sanzionati. La battaglia è lunga ma noi siamo determinati”. Nonostante tutto, altre situazioni di disagio, probabilmente dovute alla negligenza di alcuni cittadini, si registrano ancora oggi nella parte alta di via Vittorio Emanuele, dove diversi sacchi neri risultano essere accatastati sul marciapiede da diverso tempo o dove, a seguito di attività di scerbamento, non si è intervenuti con una completa pulizia della sporcizia presente sui cigli della strada.

Un continuo impegno sul fronte “sporcaccioni” viene comunque portato avanti quotidianamente anche dal personale della Polizia Municipale, che nel limite delle risorse umane disponibili, cerca di attuare azioni di repressione nei confronti di coloro che abbandonano selvaggiamente i rifiuti sul territorio comunale.  Ad intervenire sul risultato raggiunto a Santa Maria di Licodia, è anche il responsabile della ditta che si occupa della raccolta sul territorio comunale, Emidio Pappalardo, vuole inoltre rivolgere un ringraziamento al braccio operativo del sistema di raccolta rifiuti: “un piccolo elogio lo vorrei dare anche agli operatori ecologici della Progitec, che interloquiscono quotidianamente con gli utenti”.

Hashtags #differenziata #in evidenza #rifiuti #Salvatore Mastroianni #Santa Maria di Licodia