Tanti i messaggi di cordoglio sui social che ricordano questa figura licodiese

Un pezzo del teatro, dello sport e della storia di Santa Maria di Licodia va via per sempre. Si è spento questa notte, Melo Minissale, 82 anni, noto ai tanti come il regista per eccellenza della compagnia teatrale di Santa Maria di Licodia. Una vita vissuta per il teatro, di cui era divenuto l’icona per eccellenza licodiese che, grazie alle opere da lui curate sotto il punto di vista della regia, riusciva a catalizzare attorno a se persone di ogni età e cultura. Per lui, anche esperienze di recitazione all’interno di compagnie teatrali di professionisti. E poi la musica, con la passione per Vincenzo Bellini, e lo sport.

Nell’ultimo anno, era stato protagonista di due grandi momenti emozionanti e importanti per la comunità licodiese come la riapertura del Teatro San Giuseppe dopo la chiusura per tanti anni e la ripresa delle “Licodisiadi” di cui lo stesso Minissale è stato ultimo tedoforo della fiamma “olimpica”. Di Yvii24, le ultime 2 interviste di Minissale. La prima, nel marzo 2019, per la riapertura al pubblico del teatro licodiese quando aveva detto «È un’emozione grandissima. Il teatro in generale è utilissimo, per misurare la cultura di un paese. Un paese senza teatro è un paese morto» e nel giugno 2019 -durante la cerimonia di apertura delle Licodisiadi – dove invitava tutti a vivere questo evento con «lo spirito greco, di affratellamento e avvicinamento dei popoli».

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #melo minissale #Santa Maria di Licodia #teatro #Ultime notizie