L’animale privo di vita è stato scoperto questa mattina da una ragazza che passava su via Costa Botte dell’Acqua

Un gatto morto con una corda di iuta lunga qualche metro, legata al collo. È questo il rinvenimento shock di questa mattina di una ragazza che si trovava a passare da via Costa Botte dell’Acqua a Santa Maria di Licodia e che ha notato l’animale privo di vita sul ciglio della strada. Seppur la dinamica esatta di quanto accaduto non è al momento ancora nota, il gatto potrebbe aver trovato la morte la scorsa notte dopo essere stato trascinato da qualcuno tramite la corda legata al collo. L’animale è stato poi abbandonato, magari ormai privo di vita, al di sotto del ponte che sorge in quella zona.

Una ragazzata, un vero e proprio atto di sadismo o una devianza sintomo di una situazione esistenziale patogena? Questo è quello che ci si chiede alla luce di quanto accaduto. Il fatto di oggi non rappresenta comunque un caso isolato nel piccolo centro etneo. Nel mese di marzo del 2017, un evento dai tratti similari era stato compiuto da ignoti ai danni di un cane, trovato impiccato nelle campagne poco distanti della stazione della Ferrovia Circumetnea “Licodia Centro”. Su quanto accaduto, stanno indagando gli uomini della locale stazione dei Carabinieri che sono già all’opera per cercare di raccogliere ogni elemento utile che possa portare all’individuazione del responsabile.

VAI ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA (CLICCA QUI)
ATTENZIONE LE IMMAGINI POTREBBERO URTARE LA VOSTRA SENSIBILITÀ

Hashtags #carabinieri #gatto impiccato #gatto morto #Santa Maria di Licodia #via costa botte dell'acqua