L’estate è già volata, ma il nostro “ricercatore” di magagne non si ferma un attimo: anche lui arruolato per ridare decoro alla Villa comunale di Biancavilla

Dopo un’estate trascorsa fra mille divertimenti, ma anche fra i rimbrotti della nonna, Clandestino va a passeggiare al Giardino comunale di Biancavilla, dove nota tanto ma tanto degrado: erbacce, immondizia, illuminazione non funzionante, siringhe e il cosiddetto “albero della vergogna”, una pianta imbrattata da preservativi ed escrementi. Ma a illuminare la sua giornata è un gruppo di giovani arruolati dai fratelli biancavillesi Antonio, Vincenzo e Pinuccia Greco con l’obiettivo di ripulire il giardino. Una iniziativa nata sui social con l’hashtag #savethegarden.

Hashtags ##savethegarden #Biancavilla #clandestino #giardino comunale #in evidenza