Dopo le tante lamentele e il nostro articolo di ieri, da giovedì al via il servizio: il resto di ottobre sarà gratis

Ci son voluti 15 giorni, le proteste delle famiglie (letteralmente svenate dal costo di bus e treno) ed un nostro articolo (rileggi). Alla fine, sul trasporto per gli studenti pendolari (trasporto extraurbano), l’amministrazione comunale di Biancavilla, presieduta dal sindaco Antonio Bonanno, ha finalmente battuto un colpo. In un comunicato stampa, infatti, l’amministrazione informa che da giovedì 15 ottobre per gli studenti pendolari sarà possibile pagare l’abbonamento per i mezzi della Circumetnea. In questi primi 15 giorni le famiglie hanno dovuto sborsare di tasca il biglietto per bus e metropolitana per i propri figli, mentre avrebbero dovuto uscire solo una quota di compartecipazione mensile di 12 euro, e il biglietto per Catania (andata e ritorno) è di 6,80 euro al giorno.

«Un ritardo non imputabile al Comune di Biancavilla – si legge nel comunicato (tuttavia ad Adrano gli studenti hanno potuto acquistare l’abbonamento alle stesse condizioni dello scorso anno, senza anticipare il costo del biglietto ndr.), ma per il quale l’amministrazione Bonanno ha deciso di andare incontro agli studenti ed alle loro famiglie garantendo l’abbonamento gratuito per i restanti 15 giorni di ottobre, senza richiedere quindi alcuna compartecipazione».

L’assessore alla Pubblica Istruzione Francesco Privitera, a Yvii24 aveva annunciato che era allo studio un modo per rimborsare le famiglie: alla fine si è optato per la gratuità per la seconda metà di ottobre. Per l’acquisto, gli studenti biancavillesi dovranno scaricare sul proprio smartphone l’App “DropTicket”. Per il trasporto urbano, invece, bisognerà presentare una domanda scaricabile dal sito del Comune di Biancavilla.

«Abbiamo lavorato con insistenza per riuscire a garantire quanto prima a tutti gli studenti la possibilità di poter usufruire degli abbonamenti – spiega  Privitera – e con la Ferrovia Circumetnea abbiamo avviato un dialogo costante ed efficace. Mi preme evidenziare, tuttavia, come per scelta dell’amministrazione Bonanno la quota di compartecipazione richiesta alle famiglie, sia diminuita rispetto allo scorso anno. L’emergenza Covid 19 ha stravolto tutto: ed anche in questa circostanza abbiamo fatto in modo che prima venisse la sicurezza di tutti».

Di seguito il Vademecum dell’Amministrazione comunale sul comportamento da tenere per un servizio di scuolabus in sicurezza.

PRECONDIZIONE PER L’ACCESSO ALLO SCUOLABUS DEGLI ALUNNI E DI TUTTO IL PERSONALE A VARIO TITOLO OPERANTE SUGLI SCUOLABUS:
ASSENZA DI SINTOMATOLOGIA (TOSSE, RAFFREDDORE, TEMPERATURA CORPOREA SUPERIORE A 37,5°C ANCHE NEI 3 GIORNI PRECEDENTI)
NON ESSERE STATI A CONTATTO CON PERSONE POSITIVE AL COVID-19, PER QUANTO DI PROPRIA CONOSCENZA, NEGLI ULTIMI 14 GIORNI

COSA FARE:

A CASA
A CURA DEI GENITORI O DEL TUTORE SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’
MISURAZIONE DELLA FEBBRE ALLO STUDENTE PRIMA DELLA SALITA A BORDO   DELLO SCUOLABUS
ASSOLUTO DIVIETO DI FAR SALIRE A BORDO IN CASO DI FEBBRE OLTRE I 37,5° O NEL CASO IN CUI LO STUDENTE SIA STATO IN DIRETTO CONTATTO CON PERSONE AFFETTE DA COVID- 19 NEI 14 GIORNI PRECEDENTI LA SALITA SUL MEZZO

IN FERMATA
A CURA DEI GENITORI O DEL TUTORE SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’
TENERE IL DISTANZIAMENTO SUPERIORE A 1 METRO

PRIMA DI SALIRE A BORDO
A CURA DEI GENITORI O DEL TUTORE SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’
INDOSSARE LA MASCHERINA AD ECCEZIONE DEI BAMBINI AL DI SOTTO DEI 6 ANNI E DI COLORO CHE PER COMPROVATE ESIGENZE DI SALUTE NON CONSENTE L’USO DELLA MASCHERINA

FASE DI SALITA
A CURA DELLO STUDENTE
PROCEDERE RAPIDAMENTE VERSO LA POSTAZIONE E SEDERSI, INDOSSARE LE CINTURE OVE PRESENTI

FASE DI SALITA – A BORDO
A CURA DELL’ACCOMPAGNATORE
SALITA DEL 2° PASSEGGERO DOPO CHE IL PRIMO SI SIA SEDUTO

A BORDO – FASE DI DISCESA
A CURA DELLO STUDENTE SOTTO LA SORVEGLIANZA DELL’AUTISTA
TENERE INDOSSATA LA MASCHERINA PER TUTTA LA DURATA DEL VIAGGIO
PRIMA SCENDONO I RAGAZZI VICINO ALL’USCITA – PARTE ANTERIORE DEL MEZZO – A SEGUIRE GLI ALTRI
RESTARE SEDUTI ED ATTENDERE L’ORDINE DI DISCESA FINO AL PROPRIO TURNO
SCENDERE UNO ALLA VOLTA EVITANDO CONTATTI RAVVICINATI

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Biancavilla #trasporto studenti #Ultime notizie