Quattro i progetti elaborati nel corso della settima edizione: riduzione plastica, riduzione carta, produzione compost, campagna di sensibilizzazione

Stanno per vedere la luce i quattro progetti elaborati nel corso della settima edizione della CoPED Summer School dal titolo “Don’t Waste it! Una strategia simetina per la prevenzione dei rifiuti” che si è svolta a Regalbuto a giugno e che ha coinvolto l’intera Valle del Simeto.

Il Presidio Partecipativo è il partner del DICAR, Università degli Studi di Catania, del dipartimento di Antropologia dell’University of Memphis, e dell’università del Massachusset (UMASS) Boston e del Comune di Regalbuto nell’organizzazione delle attività.

La vicepresidente del Presidio Partecipativo, Medea Ferrigno, ha illustrato a Yvii24 i quattro progetti che possono essere avviati immediatamente e che riguardano la riduzione della plastica e la creazione di un distretto “plastic free”, il riciclo e la riduzione della carta, la produzione di compost, una campagna di sensibilizzazione.

Hashtags #CoPED #medea ferrigno #presidio partecipativo di patto di fiume simeto #regalbuto #SUMMER SCHOOL #Ultime notizie