Sindaco e Presidente del Consiglio comunale condannano il video che prende in giro i dipendenti a tempo determinato dell’ente municipale. Per Symmachia si devono dimettere

Giungono le reazioni delle istituzioni adranite al video dei consiglieri comunali Enzo Maccarrone e Agnese Alberio che sbeffeggiano lo sciopero della fame dei precari del comune.

 

In una nota il Sindaco di Adrano Pippo Ferrante scrive:
«Una battuta di cattivo gusto in un contesto goliardico e privato che in ogni caso non giustifica la vicenda che rimane molto grave. Conosco i consiglieri, sono convinto che non pensavano quello che hanno detto, a volte si vuole essere spiritosi e si cade nel tranello della battuta fuori luogo. Il periodo dell’emergenza pagamenti e’ stata ricca di battute non molto eleganti anche nei miei confronti. Sono convinto che i consiglieri si siano resi conto della gravità dell’episodio e sapranno farsi perdonare da questa vicenda poco edificante. Esprimo la totale solidarietà dell’amministrazione ai lavoratori.»

Il Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Zignale scrive:
«Condanna unanime dei gesto scellerato e massima solidarietà ai precari e alle loro famiglie, questo è il messaggio che sento di dare ai lavoratori a tempo determinato del nostro Comune che con dignità e compostezza si sono rivolti a tutto il Consiglio Comunale in cerca di aiuto. Non è ammissibile che un momento di goliardia abbia a tema lo scherno di una problematica così importante e delicata quale quella della protesta tramite lo sciopero della fame per vedere riconosciuto il diritto alla retribuzione per il lavoro svolto.
Mi auguro che i protagonisti di tale scherno possano trarre le dovute considerazioni, dando spiegazioni chiare non solo ai precari, ma all’indignazione generale di una intera comunità adranita che, con gesti simili, perde di vista il ruolo di ognuno di noi inserendo tutti nell’enorme calderone della politica becera e inconcludente. Rinnovo le scuse mie personali e dell’intero Consiglio Comunale a fianco di chi soffre e di tutti coloro i quali ancora credono in una politica fatta di impegno e risultati concreti».

Symmachia ha inoltrato una nota stampa:
«Nella indignazione generale dell’intera comunità di Adrano che non si sente in alcun modo rappresentata da chi, in modo beffardo, si prende gioco delle difficoltà e delle battaglie di grande dignità di uomini e donne, cittadini di Adrano, l’Associazione Symmachia esprime ferma condanna per la volgarità e per le nauseanti parole espresse in modo chiaro ed inequivocabile dai consiglieri comunali di maggioranza, Enzo Maccarrone e Agnese Alberio e si fa portavoce delle centinaia richieste di dimissioni lanciando una simbolica petizione popolare affinché i consiglieri comunali Maccarrone e Alberio comprendano la gravità delle loro azioni e chiedano perdono alla città con l’unico modo possibile: le dimissioni.
Anche i Consiglieri comunali di Symmachia Pietro Franco e Carmelo Salanitro invitano i consiglieri Enzo Maccarrone e Agnese Alberio alle immediate dimissioni per ristabilire quell’etica politica che deve essere propria di un rappresentante dei cittadini nelle Istituzioni. Franco e Salanitro si associano alla petizione e inviteranno anche gli altri Consiglieri comunali a condividere la richiesta delle dimissioni di Maccarrone e Alberio, condizione necessaria e non più procrastinabile per confermare in modo concreto la vera solidarietà ai lavoratori e scongiurare un irreparabile danno di immagine alla città di Adrano.»

Hashtags #Adrano #agnese alberio #dipendenti a tempo determinato #enzo maccarrone #in evidenza #precari #video