vincenzo_diprimo_video_17_02_2016

Premi a gogò per il ballerino adranita giunto al terzo posto del Prix de Lausanne 2016. Adesso avrà la possibilità di scegliere in quale compagnia nel mondo continuare a studiare

Terzo posto assoluto, primo fra gli uomini, un riconoscimento ex equo quale migliore interprete di contemporaneo e un contratto da apprendista in una qualsiasi compagnia. Questi i tanti premi ottenuti dal ballerino siciliano di Adrano, Vincenzo Di Primo, alla 44 edizione del Prix de Lausanne tra le maggiori competizioni internazionali di danza, la cui finale si è svolta sabato 6 febbraio 2016 al Banlieu Theatre di Losanna.

Vincenzo Di Primo al Prix de Lausanne 2016
Vincenzo Di Primo al Prix de Lausanne 2016

Selezionato tra 412 balllerini provenienti da tutto il mondo,  Vincenzo ha ottenuto il pass per gareggiare al Prix  con 71 candidati fra i 15 e i 18 anni (tra cui altri due italiani).  Con  la variazione di Basilio da Don Chisciotte, il diciottenne adranita, diplomato alla Scuola dell’Opera di Vienna, si è esibito mettendo in evidenza capacità di giro e sospensione nei salti resi in modo estremamente naturale, ottenendo quel terzo posto al Prix,  considerato un vero e proprio trampolino di lancio per i giovani ballerini. Uno orgoglio tutto siciliano, che a soli 14 anni ha lasciato il suo paese d’origine per andare a studiare a Vienna e coronare il sogno di partecipare ad uno dei più prestigiosi concorsi al mondo.

Hashtags #Adrano #danza #Vincenzo Di Primo