Era a fare la spesa nonostante fosse recluso ai domiciliari

Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Adrano, hanno tratto in arresto per evasione il pregiudicato adranita G.C., di 28 anni. Gli operatori di polizia, nel corso del loro servizio di controllo del territorio, da qualche settimana incrementato al fine assicurare il rispetto delle norme in materia di contrasto all’emergenza epidemiologica da Covid-19, hanno sorpreso l’uomo fuori dalla propria abitazione, dove era stato ammesso alla detenzione domiciliare, mentre era intento ad acquistare del pesce, non preoccupandosi del fatto che egli non potesse uscire dal proprio domicilio senza aver ottenuto preventivamente la prescritta autorizzazione.

Nello scorso mese di gennaio il Tribunale di Sorveglianza aveva concesso al detenuto la possibilità di scontare in regime di detenzione domiciliare la pena di due anni di reclusione, inflittagli il 28 maggio 2019 dal Giudice dell’udienza preliminare di Catania per detenzione abusiva di armi e ricettazione. Avvedutisi di quanto accaduto, gli agenti hanno arrestato immediatamente l’uomo che è stato condotto presso gli Uffici del Commissariato, per gli atti di rito. L’Autorità Giudiziaria ne ha disposto la riammissione alla detenzione domiciliare. Sono in corso ulteriori controlli condotti dalla Polizia di Stato nel territorio del Comune di Adrano, mirati a dare applicazione al decreto emanato dal Presidente del Consiglio il 3 novembre scorso in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Adrano #arresto #Ultime notizie