Presentato il progetto promosso dalla consigliera comunale Daniela Tomasello

Traguardo 75%. Questo l’ambizioso obiettivo posto dall’amministrazione comunale belpassese, presieduta dal sindaco Daniele Motta, sulla raccolta differenziata in città. Di questo si è parlato ieri sera, nel corso della presentazione del progetto “Differenziati”, svoltasi all’interno dell’aula consiliare. Il progetto è stato promosso dalla consigliera comunale Daniela Tomasello, che per superare l’asticella vuol sensibilizzare tutti i cittadini, soprattutto i più giovani. Presente, insieme alla promotrice e al primo cittadino, anche l’assessore all’Ecologia salvo Pappalardo.

«Insieme possiamo apportare sostegno al nostro territorio – dichiara Daniela Tomasello (foto a destra) – . Sensibilizzeremo i cittadini per la salvaguardia di Belpasso. Il progetto “Differenziati”, verrà diviso in due fasi, la prima informativa e la seconda pratica. Qualsiasi tipo di associazione o singoli volontari possono aiutarci. L’augurio è che con il tempo si possa non solo alzare l’asticella della differenziata ma che la maggior parte dei cittadini prendano a cuore questa iniziativa, intanto per il loro bene e poi per il bene comune».

Diventerà necessario un lavoro di squadra tra amministrazione e cittadini, i quali potranno spendersi in prima persona per ripulire il proprio territorio dalle microdiscariche, affiancando l’istituzione. Che sia un’associazione o un singolo cittadino non importa, ognuno può aderire al progetto e spendersi per ripulire Belpasso. Il materiale che servirà è di uso quotidiano: guanti, sacchi, palette, rastrelli e mascherine. Cittadini e associazioni verranno convocati in date prestabilite e, con l’attrezzatura giusta, andranno a ripulire le microdiscariche per zona. Ad oggi, sono stati già individuati diversi punti deturpati dai soliti incivili.

Fra le zone individuate: piazza Pertini a Piano Tavola, piazza Borsellino, piazza Stella Aragona, il piazzale sulla sp 120 (Contrada Segreta), parco urbano, parcheggio San Gaetano (campo fiera), piazza Primo Maggio, piazza Baden Powell, piazza del Pettirosso (Villaggio delle Ginestre). Dopo una prima fase di formazione, presenziata da un dirigente dell’impresa che si occupa dei rifiuti a Belpasso, i cittadini saranno pronti ad intervenire dal 4 Maggio in poi. Ad ogni gruppo verrà assegnata una zona da ripulire in modo da poter agire più rapidamente.

“Differenziare”, “motivare”, “coinvolgere” e “coscienza ecosostenibile” sono le parole chiave di questa iniziativa. Il cittadino belpassese si sentirà soggetto attivo e comprenderà il problema della gestione dei rifiuti e lo spreco delle risorse ambientali.
La speranza è che non rimangano soltanto belle premesse, che tanti cittadini aderiscano alla virtuosa iniziativa e che una volta per tutte la lotta contro gli “zozzoni” sarà vinta.

Hashtags #Belpasso #daniela tomasello #differenziata #differenziati #discariche abusive #microdiscariche #progetto #pulizia #Ultime notizie