L’incontro a Villa delle Favare. Tra i presenti l’Anas e l’Assessore Regionale alle infrastrutture Marco Falcone

Si è tenuta questo pomeriggio all’interno di Villa delle Favare a Biancavilla, la conferenza di presentazione del progetto definitivo per il raddoppio della SS284, che dovrà adesso essere sottoposto al Ministero dell’Ambiente affinché il dicastero possa procedere con la valutazione del relativo impatto ambientale dell’opera sul territorio. Un’opera, che già conta di una disponibilità economica derivante da finanziamenti di quasi 190 milioni di euro su un totale di 344 milioni e 600 mila euro di costo totale.

All’iniziativa di oggi, promossa dal “Comitato Cittadino Pro Raddoppio SS284” rappresentato dal professore Benedetto Torrisi, erano presenti diversi sindaci del comprensorio interessati dall’attraversamento della statale, i rappresentanti dell’Anas ed il team di tecnici che hanno curato la realizzazione del progetto. A rappresentare la Regione Siciliana, lo stesso assessore alle Infrastrutture Marco Falcone, anche lui presente all’incontro.

Il progetto presentato, realizzato con l’analisi dei dati del traffico registrati nella tratta Paternò-Adrano, prevede l’ammodernamento del tratto compreso tra Paternò e Adrano sud con la realizzazione di una sezione stradale di tipo B (larghezza della piattaforma stradale di 22 metri, due corsie per senso di marcia e spartitraffico centrale) ed un tratto compreso tra Adrano Sud e Adrano nord da realizzarsi con sezione di tipo C1 (larghezza della piattaforma stradale di 10,5 metri, una corsia per senso di marcia). Parallelamente all’ampliamento della carreggiata, il progetto prevede la realizzazione di 5 viadotti, 14 ponti, 11 sottopassi, 4 cavalcavia. L’appalto dei lavori, una volta ricevuto il parere favorevole del Ministero, potrebbe essere atteso già dal 2022.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Biancavilla #comitato pro raddoppio #ss284 #Ultime notizie