Giusy Distefano: «Non è assolutamente accettabile che per ogni problema bisogna rivolgersi ai mass media»

Il sindaco di Biancavilla, Antonio Bonnano, ha incontrato oggi a Catania i vertici di Italgas (la società che effettua in città i lavori inerenti la rete del metano). Un incontro definitivo e determinante che ha decretato la chiusura di un accordo che vedrà l’Italgas intervenire sui tratti di rete del metano che erano rimasti in sospeso per via delle procedure legate alla procedure d’intervento per la questione della fluoroedenite. Si sblocca così anche la vicenda della coppia di coniugi portatori di handicap che attendevano, così come altre famiglie biancavillesi, un intervento doveroso.

Il primo cittadino biancavillese, ha dichiarato di aver goduto della piena collaborazione da parte dei vertici di Italgas, soprattutto da parte delle loro figure di vertice che hanno attenzionato a fondo il problema che grava sulla città di Biancavilla. Dovrebbe essere già pronto una progetto basato sul cronoprogramma che stabilisce, sin da subito, le linee guida da adottare e su cui intervenire tempestivamente. Lavori che dovranno già cominciare già il prossimo anno.
Si sblocca così la vicenda dell’ex vicesindaco biancavillese, Giusy Distefano, assessore ai Servizi Sociali sotto le due sindacature di Pietro Manna nel periodo 1993-1994 e 2002-2003, che non può fare ingresso nella sua nuova abitazione costruita senza barriere architettoniche (lei ed il marito Nino Gurgone, sono disabili) perché manca la tubatura del gas, vicenda di cui ci eravamo occupati nelle scorse settimane.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Biancavilla #disabili #giusy distefano #italgas #nino gurgone #Ultime notizie