Ad annunciarlo i deputati pentastellati Saitta, Ficara e Anastasi

Eugenio Saitta – Paolo Ficara

“Sono 17 i milioni di euro messi a disposizione dal governo per le ferrovie non interconnesse alla rete nazionale della Sicilia – spiegano i deputati del Movimento Cinque Stelle Eugenio Saitta, con i colleghi Paolo Ficara, componente della Commissione Trasporti della Camera, e Cristiano Anastasi -. Si tratta di somme previste nella legge di bilancio dello scorso anno, adesso ripartite con provvedimento del Ministero delle Infrastrutture. In Sicilia, l’unica rete non interconnessa è la Circumetnea, peraltro una delle poche note positive nel trasporto ferroviario del Sud Italia. Agli importanti investimenti degli ultimi anni sul rinnovo del materiale rotabile, 14,76 milioni, nel 2016 a cui si sono aggiunti ulteriori 42 milioni nel corso del 2018″.

Così – proseguono i deputati pentastellati – questi 17 milioni permetteranno interventi di messa in sicurezza dell’infrastruttura ferroviaria con nuovi sistemi tecnologici e di protezione della marcia del treno, attraverso una programmazione che dal 2020 guarda fino al 2033″. Sono oltre 523 i milioni stanziati con il decreto di riparto. Di questi, 162 sono destinati alle ferrovie non interconnesse del Mezzogiorno. “Continuiamo sulla strada della sicurezza mettendo al centro delle nostre politiche chi tutti i giorni decide di utilizzare il treno come mezzo di trasporto”, concludono i portavoce M5S.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #ferrovia circumetnea #finanziamenti #movimento 5 stelle #Ultime notizie