Si è esibito il maestro Sara Musumeci, giovane pianista e organista, originaria di Giarre, in possesso di un curriculum di tutto rispetto

Su iniziativa del sacerdote Salvatore Petrolo, pastore della parrocchia Santa Maria del Rosario di Motta Sant’Anastasia, nonché vicario foraneo dell’ottavo vicariato diocesano, si è svolto sabato scorso, 20 luglio, nella locale chiesa Madre mottese il concerto inaugurale dell’organo del tempio, acquistato con un lascito del compianto canonico  Antonino Condorelli. La parrocchia si è affidata al maestro Sara Musumeci, giovane pianista e organista, originaria di Giarre, in possesso di un curriculum di tutto rispetto, nel quale figurano diverse masterclass d’organo e di restauro, attività di ricerca musicologica e seminari in collaborazione con varie istituzioni, docenza di pianoforte e soprattutto una lusinghiera carriera concertistica da solista o in duo.
Il maestro Musumeci ha eseguito J. S. Bach, Fantasia e fuga in Sol minore BWV 542; J.S. Bach, Trio Sonata n. 6 BWV 530; V. Bellini, Sonata per organo; L. Vierne, dalla seconda Sinfonia, “Allegro” e “Scherzo”; J. Demessieux, Studio op. 5 n. 6 “Octaves”.

Hashtags #chiesa madre #Motta Sant'Anastasia #organo #sara musumeci #Ultime notizie