L’iscrizione segue “l’avviso orale” emesso nella giornata di ieri dal questore di Catania nei confronti del ragazzo

Il giovane neomelodico paternese Leonardo Zappalà in arte “Scarface”, come comunica l’Ansa, è stato iscritto nel registro degli indagati per il reato di istigazione a delinquere da parte della Procura distrettuale di Catania, dopo il video dal titolo “Gualione e quartiere” – pubblicato su Youtube –  che lo vede protagonista insieme ad altri giovani in diverse scene riconducibili agli ambienti mafiosi. Scene che vanno dalla simulazione dello spaccio a quella del patto di sangue tipico dell’affiliazione mafiosa con tanto di immaginetta incendiata.

Il tutto, ricordiamo, è scaturito attraverso un articolo denuncia pubblicato per primi dalla nostra testata giornalistica nella giornata del 2 settembre (rileggi l’articolo) – rilanciato poi da altre testati locali e nazionali – che ha portato poi alla presentazione di una denuncia da parte del primo cittadino paternese Nino Naso ai Carabinieri della compagnia paternese, attraverso la quale veniva richiesta la rimozione della clip dal canale Youtube. Nella giornata di ieri, a Zappalà, era stato inoltre notificato un “avviso orale” emesso dal Questore di Catania, Mario Della Cioppa, perché il video “esprimeva apertamente la sua vicinanza all’ambiente malavitoso, inneggiando alla cultura mafiosa” (rileggi l’articolo).

Hashtags #leonardo zappalà #Paternò #registro indagati #tribunale di catania #Ultime notizie