Salvatore Mastroianni: «Colpita istituzione del comune che è la Polizia Municipale»

Dopo il messaggio di condanna di ieri manifestato dal vicesindaco di Santa Maria di Licodia Mirella Rizzo, all’interno del civico consesso licodiese a seguito dell’aggressione che avrebbe subito un uomo della Polizia Municipale da parte di un cittadino licodiese, il primo cittadino Salvatore Mastroianni ha confermato nella giornata di oggi che il comune di Santa Maria di Licodia  si costituirà parte civile nell’eventuale processo che verrebbe ad instaurarsi tra dipendente comunale e cittadino.

«Il comune è intervenuto sin da subito all’epoca dei fatti, avendo avuto rapporti sia con il Maresciallo che con il Capitano» ha detto ad Yvii24 il sindaco di Santa Maria di Licodia.«È stato chiesto un incontro con il Colonnello, dal quale ad oggi ancora dobbiamo ricevere risposta. Preannuncio che il comune si costituirà parte civile, perchè mi sembra opportuno visto che è stata colpita un’istituzione come la Polizia Municipale nella persona di Giuseppe Moschetto».

Riguardo ai consigli comunali sulla sicurezza aperti alla cittadinanza, che mancano ormai da tempo dalla sala consiliare licodiese, il primo cittadino ha detto che «prima ancora dell’incontro pubblico, mi auguro di poter fare un incontro tra amministrazione, la Polizia urbana, il Comandante dei Carabinieri del locale stazione e il Capitano della Compagnia dei Carabinieri di Paternò»

Hashtags #aggressione #aggressione vigile urbano #polizia municipale #Santa Maria di Licodia #Ultime notizie