Un cittadino americano residente a Licodia si è prestato per ripristinare l’area giochi della villa

È stata discussa questa mattina all’interno del consiglio comunale di Santa Maria di Licodia, l’interpellanza presentata negli scorsi giorni dal gruppo d’opposizione “Unione Licodiese” che ha cercato di richiamare l’attenzione sulla questione “degrado Belvedere”.  «Le risposte sono state solo in parte esaustive e non ci riteniamo soddisfatti perché qualcosa andava fatta prima e da tempo» fanno sapere dal  gruppo d’opposizione. Ad esordire nella trattazione dell’ordine del giorno, l’assessore al verde pubblico Antonio La Delfa, il quale ha confermato l’attenzione dell’amministrazione alla villa comunale attraverso  interventi di ordinaria amministrazione. Secondo l’assessore, i danni presenti sarebbero da attribuire all’inciviltà dei cittadini e alle intemperie.

Intenso il dibattito tra gli scranni dell’opposizione e quelli dove sedeva l’amministrazione comunale, che ha fatto emergere nella sua interezza la totale insoddisfazione da parte dei consiglieri di “Unione Licodiese” alle risposte fornite. Riguardo la tempistica che dovrebbe separare lo sfacelo odierno dalle possibili azioni di ripristino, il tutto sarebbe vincolato all’approvazione del nuovo bilancio dell’ente. Alcune somme dei fondi di investimento potrebbero essere già spesi in tempi minori, per la sistemazione dei bagni. Da parte del Sindaco, l’annuncio che si procederà a breve alla riassegnazione – attraverso un bando pubblico – del chiostro presente all’interno della villa comunale, attraverso il quale sarà richiesta anche la manutenzione dei bagni pubblici.

Sarà poi un cittadino americano residente a Santa Maria di Licodia che, in forma volontaristica, si occuperà del ripristino dell’area giochi presente al Belvedere, con un rimborso spese per l’acquisto dei materiale di 270 euro circa. Lo stesso cittadino ha infatti avanzato nelle scorse settimane un’istanza al primo cittadino chiedendo di poter sistemare l’area giochi. Risulta invece ripristinata da poco la fontanella all’ingresso della villa. L’opposizione, si sarebbe inoltre già attivata per organizzare un gruppo di volontari che possano aiutare il giovane americano nel ripristino dell’area giochi.

Nella giornata di oggi, oltre all’interpellanza sul Belvedere, è stata discussa anche una variante sul piano regolatore, relativamente ad un vincolo a verde pubblico scaduto. Discussione che era stata rinviata da una precedente seduta e per la quale il consiglio ha chiesto un parere legale. Tra le approvazioni di oggi anche quella del regolamento per la definizione agevolata delle controversie tributarie, attraverso il quale i cittadini che hanno una controversia tributaria in essere prima di ottobre 2018, potranno definirla senza sanzioni ed interessi.

Nella seduta consiliare di ieri, invece, si è discusso della Tari e del regolamento per l’utilizzo delle lampade votive. Riguardo alla Tari, i cittadini assisteranno ad una diminuzione nelle prossime bollette di circa il 5%. Diminuzione che deriva dal raddoppio dei proventi della differenziata a favore delle casse comunali, grazie all’aumento della percentuale che è passata dal 25% annuo del 2017 al 55% del 2018.

Hashtags #belvedere #Consiglio Comunale #Santa Maria di Licodia #tari #Ultime notizie #unione licodiese