Il dipinto settecentesco “San Leone Magno e il Mago Eliodoro” di Matteo Desiderato, riconsegnato al patrimonio culturale della città

Sarà possibile ricordare il 29 dicembre 2015 come uno dei momenti più importanti, in quest’inizio di millennio, per la cultura di Santa Maria di Licodia. Si è tenuta presso la Chiesa Madre del Santissimo Crocifisso la riconsegnata alla collettività dell’opera pittorica del 700, di Matteo Desiderato, dal titolo “San Leone Magno e il Mago Eliodoro”, dopo un accurato restauro che ha riportato l’olio su tela all’antico splendore.

È un dipinto che fissa su tela un episodio ancora nella memoria dei catanesi, ma non solo, ovvero una vicenda dell’ottavo secolo dopo Cristo, lo scontro tra il bene e il male, tra il rappresentante altero della cultura pagana neoellenica, il Mago Eliodoro, e Leone Vescovo con la vittoria di quest’ultimo.

“Tutto quello che riusciremo a recuperare – aggiunge il parroco don Santino Salamone – deve fare parte della vera identità della nostra comunità licodiese. È per questo che stiamo lavorando e ci stiamo impegnando affinché si possano recuperare tante altre opere che non erano fruibili”.

A conclusione della serata, il Sindaco licodiese Salvatore Mastorianni ha premiato con una benemerenza l’artista Nuccio Furnari e il dott. Salvatore Distefano, che si sono spesso contraddistinti nello scenario culturale locale

Print Friendly, PDF & Email